Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Pubblicato il: 10 Dicembre 2018 alle 22:25

Busto Arsizio, minorenni aggrediscono autista bus. De Corato esprime vicinanza della Regione

L’assessore alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia locale di Regione Lombardia, Riccardo De Corato, ha espresso solidarietà all’autista di un bus aggredito da alcuni minorenni a Busto Arsizio (VA).
“Tutto questo – ha dichiarato l’assessore De Corato – conferma ancora una volta i pericoli, principalmente fatti di aggressioni, che ogni giorno il personale viaggiate dei mezzi pubblici è costretto ad affrontare. La violenza, portata a termine addirittura da ragazzi appena quindicenni, rappresenta lo specchio di una società sempre più violenta che non esista a scagliarsi contro chi, limitandosi a fare il proprio lavoro, invita ad acquistare il biglietto per il viaggio”.
DELIBERA REGIONE PREVEDE QUALIFICA POLIZIA AMMINISTRATIVA – “Lo scorso novembre – ha aggiunto l’assessore regionale – in Giunta regionale abbiamo approvato, su mia proposta, una delibera che prevede il riconoscimento, per tutto il personale viaggiante, della qualifica di Agente di Polizia Amministrativa, con tanto di tesserino e fascia distintiva. L’obiettivo è quello di far comprendere meglio a quali conseguenze va incontro chi aggredisce o minaccia un controllore. L’articolo 337 del codice penale prevede, ad esempio, la reclusione da sei mesi a cinque anni a chiunque usi violenza o minaccia per opporsi ad un pubblico ufficiale o ad un incaricato di un pubblico servizio mentre compie un atto di ufficio o di servizio, o a coloro che, richiesti, gli prestano assistenza”.

PROVVEDIMENTO ANCORA NON ADOTTATO DA VARI ENTI – “Questo provvedimento, tra l’altro richiesto da molti autisti e controllori, non è stato sposato appieno dalle società del Trasporto Pubblico Locale lombardo. Invito quindi i gestori ad investire poche migliaia di euro per dare questo strumento ‘dissuasivo’ al personale viaggiante”.
“Oggi – conclude De Corato – come ho già fatto in passato in altre situazioni simili, esprimo vicinanza all’autista aggredito”.

Lascia un commento