Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Busto, risposta del comune agli atti vandalici

L’assessore Paola Magugliani ha voluto accelerare i tempi in risposta all’increscioso atto di vandalismo che ha colpito il presepe realizzato proprio dagli Alpini di Busto. “Non ci sono parole per commentare la stupidità di chi si accanisce contro due simboli di Pace come la Natività e il Corpo degli Alpini. Quindi, pur non sottraendomi alla condanna del gesto, ho approfittato di un progetto già in cantiere per dare una risposta immediata sia a quei vandali, sia a chi, come me, si sente offeso da tanta ignoranza. Un piccolo gesto nel segno del bello e del senso civico per marcare la distanza tra chi deturpa e chi crea, ma anche un attestato di stima per i nostri Alpini che, senza nessun clamore, si spendono tutto l’anno per portare aiuti e sorrisi a chi è in difficoltà”.

Non si è fatta attendere la risposta dell’Amministrazione verso chi ha cercato di deturpare l’opera, ma anche gli alpini non si sono tirati indietro, Giuseppe Martucci: “le pareti che circondano la nostra sede sarebbe rostate meno fruibili e poi questi giardini sono nati proprio come Parco degli Alpini in memoria dell’artigliere alpino G.B. Candiani, quindi ci è sembrata una buona idea far realizzare qui questo murales, visibile ai molti studenti che passano da via Mameli per andare dalla stazione al centro e alle famiglie che vengono qui a far giocare i bambini. Quanto all’accaduto, sono d’accordo con l’assessore, non vale la pena sprecare altro fiato per biasimare chicchessia. I simboli di odio e morte con cui hanno firmato l’oltraggio al presepe sistigmatizzano da soli

Please follow and like us:
error

Lascia un commento