Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Avellino. Assalto a tre Portavalori

L’assalto a tre Portavalori della Cosmopol, avrebbe fruttato  8 milioni di euro,nonostante la  sparatoria contro la Polizia Stradale che casualmente si trovava nelle vicinanze.

Ancora un assalto ad un portavalori sul raccordo Avellino-Salerno.

Scene da far west lungo la carreggiata Nord all’altezza dello svincolo per Serino dove un commando armato composto da una ventina di uomini all’incirca è entrato in azione questa mattina con tanto di scontro a fuoco con la polizia.

I malviventi, suddivisi in gruppo per facilitarsi la fuga, hanno agito da un lato bloccando un camion che trasportava carburanti intimando all’autista di posizionarlo di traverso sulla carreggiata.

Ma proprio mentre era in atto la rapina, nelle vicinanze si trovava una pattuglia della Polstrada.

Una volta sul posto, gli agenti hanno ingaggiato un conflitto a fuoco con i malviventi fuggiti contromano a bordo di un auto rubata ad una signora bloccata nel traffico letteralmente paralizzato.

Lunghe corde, veicoli date alle fiamme per impedire i soccorsi e attimi di terrore sul raccordo.

Il colpo non è andato a buon fine per il commando colto di sorpresa dalla Polizia.

Emergono ulteriori dettagli sulla dinamica dell’assalto.

Il commando ha utilizzato un escavatore per tentare di scardinare le lamiere dei due furgoni dell’istituto di vigilanza Cosmopol presi di mira.

Il sistema di sicurezza scattato immediatamente però ha rovinato i piani della banda criminale.

Intanto prosegue la caccia ai malviventi anche con l’ausilio di un elicottero della Polizia di Stato.

Sul posto dell’assalto si è recato anche il Procuratore della Repubblica di Avellino Rosario Cantelmo.

Bloccate entrambe le carreggiate, sia in direzione Salerno che Avellino, che la Polizia Scientifica sta setacciando per i rilievi del caso.

Le modalità dell’assalto ai due furgoni portavalori suggeriscono la pista pugliese agli investigatori.

Il modus operandi del commando di questa mattina infatti sarebbe riconducibili ad altri simili che in passato si sono consumati in Puglia.

La tratta interessata è stata disseminata di chiodi per ostacolare gli eventuali soccorsi.

Diverse le auto con le gomme forate, finite di traverso ad ostacolare la viabilità.

È ormai non più rinviabile la riforma del comparto con la modifica anche di alcune regole di ingaggio come nei servizi di scorta/valori, come proposto da Confintesa SP, la cui segreteria nazionale ha presentato al Ministro dell’Interno Matteo Salvini una articolata proposta di riforma in superamento del Tulps ed in aggiornamento dei DM di regolamento, senza nessuna nuova legge ma utilizzando quelle attuali sufficienti a rinnovare qualificativamente e professionalmente l’intero settore della sicurezza privata portandolo al passo con la sicurezza pubblica secondo le linee guida del protocollo internazionale Homeland Security.

EP

Consulente per la Sicurezza

[email protected]

https://www.tgcom24.mediaset.ii

Please follow and like us:

Lascia un commento