Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Unesco riconosce ‘L’Arte dei muretti a secco’ come Patrimonio dell’Umanità

L’Unesco ha riconosciuto oggi i muretti a secco, nello specifico ‘L’Arte dei muretti a secco’, come Patrimonio Immateriale dell’Umanità.
La candidatura è stata presentata dall’Italia in collaborazione con Croazia, Cipro, Francia, Grecia, Slovenia, Spagna e Svizzera, a dimostrazione che l’arte del muretto a secco è un’opera culturale internazionale di grande rilievo.
“In Valtellina, dove esiste la più grande area terrazzata vitata e non d’Italia – ha commentato l’assessore regionale agli Enti locali, Montagna e Piccoli Comuni Massimo Sertori – si è ottenuto finalmente questo prestigioso riconoscimento internazionale, che conferma l’importanza di questo settore nel nostro Paese”.
L’Unesco ha riconosciuto come ‘Patrimonio Immateriale dell’Umanità’ la tradizione e la cultura di quest’arte che ha reso storicamente coltivabili territori impervi come quelli valtellinesi.
D’obbligo ringraziare Cristina Scarpellini, presidente di Provincia che ha preso a cuore il progetto, portando a casa questo importante risultato per la nostra provincia. Porteremo la Valtellina alla ribalta di un circuito internazionale come quello dell’Unesco”.
“Adesso sta a noi – ha concluso Sertori – sfruttare e sostenere questo patrimonio con azioni mirate alla tutela e alla valorizzazione di questa opera dell’uomo”.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento