Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Pubblicato il: 27 Novembre 2018 alle 8:28

Frontalieri, 7.8 milioni di Euro per la Provincia di Varese

“E’ stata attribuita alle Province di Varese, Como, Lecco e Sondrio la somma di 13, 87 milioni di euro assegnata alla regione Lombardia e derivante dal ristorno fiscale delle tasse pagate in Svizzera dai nostri lavoratori frontalieri per l’anno fiscale 2016”, lo ha comunicato la Vicepresidente del Consiglio Regionale della Lombardia Francesca Brianza a margine della giunta Regionale di oggi.
“Il ristorno fiscale – ricorda Brianza – nasce da un accordo tra Italia Svizzera siglato nel 1974 e prevede che parte delle tasse pagate in Svizzera dai lavoratori frontalieri italiani, ritornino agli Enti Locali, in particolare Province, Comuni e Comunità Montane. Alla nostra Provincia di Varese, che conta 35 mila frontalieri a fronte di 64 mila totali, spettano 7.8 milioni di euro”.
“Con questi contributi – dichiara la Vicepresidente – le varie realtà territoriali potranno mettere in opera importanti lavori infrastrutturali, di manutenzione, riqualificazione e potenziamento del trasporto pubblico locale”.

Francesca Brianza

“La somma erogata per la Provincia di Varese – prosegue – è in costante crescita rispetto agli anni precedenti. A queste risorse – puntualizza Brianza – si andrà poi a d aggiungere fetta più grande destinata direttamente ai Comuni ripartita dal Ministero dell’Economia e delle Finanze secondo i criteri stabiliti da Regione Lombardia. L’anno scorso si trattava di oltre 21 milioni di euro”.
“Il frontalierato – prosegue – mantiene vivo economicamente il nostro territorio. I nostri territori di confine hanno delle peculiarità imprescindibili che derivano dal confronto quotidiano con uno Stato federale e che meritano di essere adeguatamente considerate. Essere territorio di confine – conclude Brianza – non può essere un elemento di marginalità ma questo richiede delle politiche specifiche e mirate come ad esempio lo sconto carburante”.

Please follow and like us:

Lascia un commento