Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Luino, il sindaco denuncia dipendente comunale per sottrazione di denaro

I dipendenti comunali di Luino sono costernati dalla notizia, dopo la denuncia del sindaco, del denaro mancante:

«Abbiamo saputo di questo increscioso fatto dalla stessa Amministrazione alcuni giorni fa – dicono Franco Compagnoni, Giovanni Petrotta, Pietro Agostinelli ed Enrica Nogara – ed una volta venuti a conoscenza della notizia abbiamo mantenuto la riservatezza necessaria in attesa della comunicazione ufficiale del sindaco vista la delicatezza della situazione. Come prima cosa ci sentiamo di dire che quanto accaduto è davvero grave ed abbiamo piena fiducia nell’opera della magistratura. Desideriamo poi tranquillizzare la cittadinanza – ribadiscono – rispetto la bontà e l’onestà dell’attività lavorativa di tutti i dipendenti che ogni giorno operano con coscienza all’interno dell’Ente. Oggi non è il giorno della polemica, lo abbiamo ripetuto anche a chi nei giorni scorsi chiedeva anche a noi cosa stesse succedendo all’interno del Comune ma è chiaro che quanto avvenuto, al di là dei fatti che verranno accertati, deve essere spiegato bene e con trasparenza ai cittadini nel rispetto delle leggi che tutelano tutte le persone coinvolte. Ci aspettiamo che la Giunta, il sindaco, gli assessori diano anche una risposta politica a domande che nei prossimi giorni come opposizioni noi legittimamente porremo».

Pellicini: “Un mese fa abbiamo presentato denuncia querela ai Carabinieri. Esprimo il mio più profondo rammarico, ci costituiremo parte civile”, e nel frattempo il dipendente è stato licenziato.

Indiscrezioni dei genitori parlavano di anomalie nei pagamenti dei buoni pasto, e il sindaco ha aggiunto:”Il  Comune di Luino, nel procedimento penale che seguirà, si costituirà parte civile per reclamare il risarcimento di tutti i danni subiti.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento