Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Pubblicato il: 22 Novembre 2018 alle 21:12

Rimborsi ai pendolari, come si può agire

di Giuseppe Criseo

Rimborsi Trenord: non è semplice ma si può, questo è quanto viene fatto presente nel sito dei pendolari.

giustizia,legge

Il recente incidente con la tragedia di Parabiago, ha lasciato l’amaro in bocca a tanti, lo schock è stato tanto, ma i pendolari mettono l’accento su come sia stato gestito l’incidente.

Viene citato l’articolo 18 del Regolamento CE 1371/2007 in caso di imprevisti TRENORD mette in atto le seguenti procedure di assistenza:

“In caso di ritardo di oltre 60 minuti, i passeggeri ricevono inoltre gratuitamente:

  • pasti e bevande in quantità ragionevole in funzione dei tempi di attesa, se sono disponibili sul treno o nella stazione o possono essere ragionevolmente forniti;
  • sistemazione in albergo o di altro tipo, e trasporto tra la stazione ferroviaria e la sistemazione, qualora risulti necessario e ove e allorché sia fisicamente possibile;
  • se il treno è bloccato sui binari, il trasporto tra il treno e la stazione ferroviaria o il punto di partenza alternativo o destinazione finale, ove e allorché sia fisicamente possibile.

Se il servizio ferroviario non può più essere proseguito, TRENORD garantisce ai passeggeri quanto prima possibile servizi di trasporto alternativi.

Su richiesta del passeggero, TRENORD certifica sul biglietto, o sulla ricevuta di ricarica nel caso di titolo di viaggio caricato su tessera elettronica, il ritardo o la soppressione del treno che ha determinato l’interruzione del viaggio acquistato.
Per i possessori di titoli di viaggio caricati su tessere elettroniche, è possibile avanzare la richiesta secondo le modalità esplicitate sul sito internet.
Ai fini dell’applicazione dei paragrafi precedenti, TRENORD presta particolare attenzione alle esigenze delle persone con disabilità e delle persone a mobilità ridotta e dei loro accompagnatori.”

Come agire?

“Chi sfortunatamente era presente sui treni che hanno subito i ritardi deve fare:

  • lettera a Trenord in cui spiega dettagliatamente il motivo per chi chiede il danno, indicando giorno, data, ora e numero del treno. La lettera va inviata nelle modalità descritte nell’allegato Punti di contatto Trenord

a questa lettera Trenord risponde sempre di non poter concedere rimborso, per cui si va in conciliazione per ottenere il rimborso.

L’indicazione sui ricorsi è anche quella di una delle tante associazioni dei consumatori, i pendolari citano  ASSOUTENTI LOMBARDIA.

Please follow and like us:

Lascia un commento