Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

OSSERVATORIO MERCATO DEL LAVORO: FOCUS DONNE

Le donne inserite in contesti aziendali si sono mantenute sostanzialmente stabili rispetto al totale degli assunti.

Studio e analisi di ? Confartigianato Imprese Varese.

Nelle piccole e medie imprese le donne sono attive in particolare nei settori acconciatura ed estetica (89.96%), tessile abbigliamento (73.43%), altri servizi alla persona e alle imprese (58.40%) e ristorazione e alberghi (56.52%). In aumento la presenza nei comparti chimico-gomma plastica (46%) e commercio (45.95%).
La crescita occupazionale degli ultimi anni, infatti, si è concentrata nei comparti chimico-gomma plastica, altri servizi alla persona, ristorazione e alberghi e meccanica di produzione (dove però le donne sono componente minoritaria e non sono coinvolte nelle fasi produttive). Meno performanti i settori del tessile abbigliamento (-12,2%), dell’acconciatura ed estetica (-6.9%), del legno-carta (-16,7%), dell’edilizia (-
5.22%) e degli alimentari (-5.6%), dove l’onda lunga della crisi ha messo solo segni meno nel rapporto tra assunzioni e licenziamenti.
«Il progressivo invecchiamento della popolazione, la contrazione delle politiche di welfare statale, la riduzione delle possibilità di spesa per le cure dei bambini e degli anziani hanno inciso negli ultimi anni sull’occupazione di molte donne» evidenzia il presidente di Confartigianato Imprese Varese, Davide Galli.
«Si tratta di fenomeni che abbiamo rilevato e affrontato negli anni, e in particolare nel biennio 2017-2018, attraverso l’attivazione di uno strumento tecnico, la piattaforma di welfare aziendale e l’adesione alla Rete Territoriale di Conciliazione vita-lavoro che vede come capofila l’Ats dell’Insubria».

Conclusioni

«Ribadisco il nostro impegno in questa direzione – conclude Galli – cogliendone l’importanza anche come sfida a sostegno della “generazione sandwich, schiacciata da un lato dalla crescita dalle incombenze derivanti dalle famiglie nascenti e dall’altro dalla necessità di prestare adeguata assistenza alla popolazione anziana»

Please follow and like us:
error

Lascia un commento