Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Pubblicato il: 12 Novembre 2018 alle 0:52

Le dimissioni di Marsico non stupiscono

Gaetano Iannini
presidente Circolo Noi Repubblicani Varese consigliere comunale di Fratelli d’Italia Varese commenta

L’uscita di Marsico fa discutere il mondo politico locale che pure non dovrebbe essere così sorpreso, viste le recenti vicissitudini e i suoi malumori verso Forza Italia, come commenta Gaetano Ianninipresidente Circolo Noi Repubblicani Vareseconsigliere comunale di Fratelli d’Italia Varese:

Ho letto delle dimissioni di Luca Marsico da Forza Italia, ed ovviamente nonme ne sono stupito, visto che erano mesi che traspariva in lui un certodisagio nel rimanere nel partito dopo quanto accaduto nelle scorse elezioniregionali.Ho sempre avuto stima di Luca, tant’è che l’aver dichiarato, nell’agosto delloscorso anno, il mio appoggio alla sua ricandidatura in regione mi è valso lascomunica della Lista Galimberti, ed il conseguente allontanamento dallamaggioranza in consiglio comunale.La nostra amicizia si è rafforzata negli ultimi anni, tanto da vederci uno afianco all’altro nella costituzione di “Insieme & Futuro” nella convinzione chedovesse essere un’associazione diversa da quelle attuali sul territorio.Un’associazione che aveva l’ambizione, di federare, ed unire le varie animedel centrodestra, da FdI alla Lega, passando per FI e tutte le realtà politiche,che comunque si riconoscono in un cdx unito.Solo qualche giornalista poco attento, e in maniera pretestuosa, potevavedere un conflitto tra la mia adesione a FdI e l’associazione “Insieme &Futuro”, il voler aumentare il consenso di “Noi Repubblicani”, dellaSantanchè e Mantovani un voler mettere in ombra Luca Marsico, visto cheognuno dei due ha lavorato per rafforzare il proprio partito nel segno diun’alleanza passata e futura. Anzi, se continueremo a lavorare per unire erafforzare quest’area politica, che è maggioritaria nel paese, saremo insieme,ognuno con la propria autonomia ma con ideali comuni.L’apertura di nuove realtà politiche, come il circolo di “Noi Repubblicani” diVarese, potevano essere un’occasione straordinaria, per l’associazione diLuca, per essere presenti e far capire alle persone che si può fare politica inmaniera diversa, più ad ampio spettro, senza divisioni che oggi vengono malsopportate da un elettorato che sta lasciando troppo spazio all’antipolitica difacciata. Auspico che I&F possa mantenere lo spirito pluralistico iniziale,raccogliendo il consenso di un centrodestra che mi vede impegnato siacome Presidente di Circolo, che come esponente di FdI. Un augurio a Lucaper il suo futuro e la speranza che non si perdano altre occasioni.

Lascia un commento