Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Quello dell’emigrazione degli italiani all’estero è, purtroppo, un fenomeno in continuo aumento

Come spedire pacchi all’estero Quello dell’emigrazione degli italiani all’estero è, purtroppo, un fenomeno in continuo aumento. A spingere migliaia di giovani a lasciare l’Italia è la crisi economica e la mancanza di opportunità lavorative. L’emigrazione riguarda anche la regione Veneto: a partire sono sia i ragazzi in cerca di nuove opportunità che i lavoratori in età più matura. In tutti questi casi, alle famiglie può risultare utile vestiti, libri e altri oggetti necessari…

Come spedire pacchi all’estero Quello dell’emigrazione degli italiani all’estero è, purtroppo, un fenomeno in continuo aumento. A spingere migliaia di giovani a lasciare l’Italia è la crisi economica e la mancanza di opportunità lavorative. L’emigrazione riguarda anche la regione Veneto: a partire sono sia i ragazzi in cerca di nuove opportunità che i lavoratori in età più matura. In tutti questi casi, alle famiglie può risultare utile vestiti, libri e altri oggetti necessari ai propri cari. Il quadro dell’emigrazione in Veneto Negli scorsi anni la crisi economica ha colpito tutta Italia, anche le regione più “insospettabili” come il Veneto. A fotografare questa triste realtà sono diversi studi, tra cui quello annuale condotto dalla Fondazione Migrantes e relativo al 2016. Nel rapporto “Italiani nel Mondo”, in particolare, si nota come quasi 12 mila veneti hanno lasciato la propria terra di origine per cercare fortuna all’estero. Tra i Paesi più gettonati in cui trovare lavoro spiccano la Germania, la Gran Bretagna, il Belgio e il centro Europa in generale. A emigrare non sono soltanto i cervelli in fuga, come i giovani laureati, ma anche i lavoratori con un’età più matura. Questo studio, infine, attesta che tra gli emigrati veneti c’è una leggera prevalenza degli uomini rispetto alle donne. Da notare che negli ultimi trent’anni inoltre, tra quelli che partono ci sono anche gli studenti Erasmus anche se per un periodo più breve e spesso già con il biglietto di ritorno in tasca. Partenze con la speranza di ritornare Dinanzi a cifre di questa portata, una speranza si intravede nella volontà di molti emigranti a voler ritornare nella propria terra natìa. Questa tendenza è dimostrata dai flussi di ritorno in Veneto, dopo un periodo di lavoro trascorso all’estero, e dal legame che rimane inalterato con parenti e amici. Per fortuna, emigrare all’estero nel terzo millennio non è un’esperienza traumatica come un secolo fa. Oggi la tecnologia e il web consentono a tutti di tenersi in contatto con la propria famiglia e mantenere saldo quel senso di appartenenza alla propria regione. L’affetto nei confronti delle persone emigrate, inoltre, si può dimostrare in diversi modi. Uno di questi è spedire pacchi contenenti oggetti d’uso quotidiano, effetti personali e prodotti gastronomici locali, per far sentire i propri cari meno soli e più vicini alle terre d’origine. L’aiuto dei servizi di spedizione O ggi spedire un pacco all’estero è un’operazione davvero semplice e alla portata di tutti. Ad aiutare le famiglie degli emigranti italiani ci pensano alcuni servizi di spedizione online, tra cui SpedireAdesso.com, che si distingue per l’efficienza e le tariffe convenienti. Grazie a questo portale, in pochi clic è possibile pianificare una spedizione e pagare direttamente online nella massima sicurezza. Durante la prenotazione, viene chiesto di inserire i dati del mittente, quelli del destinatario e le dimensioni del pacco. L’invio avviene nel giro di 2-3 ed è possibile in ogni istante controllare lo stato della spedizione. Fonte: http://www.astrid-online.it/static/upload/sint/sintesi_rim2017.pdf
Please follow and like us:

Lascia un commento