Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Due mesi al via della Formula Uno: la Ferrari insegue Hamilton

Circa un paio di mesi fa Lewis Hamilton si laureava Campione del Mondo per la quarta volta nella sua carriera. Un Mondiale più sofferto degli altri 2 vinti alla guida della sua Mercedes, vista una Ferrari rinvigorita e un Sebastian Vettel mai domo. Errori da parte del pilota tedesco, però, e un po’ di sfortuna hanno condizionato il finale di stagione del Cavallino Rampante, che si è dovuto accontentare anche del secondo posto sia nel campionato piloti che nel campionato costruttori, precedend…

Circa un paio di mesi fa Lewis Hamilton si laureava Campione del Mondo per la quarta volta nella sua carriera. Un Mondiale più sofferto degli altri 2 vinti alla guida della sua Mercedes, vista una Ferrari rinvigorita e un Sebastian Vettel mai domo. Errori da parte del pilota tedesco, però, e un po’ di sfortuna hanno condizionato il finale di stagione del Cavallino Rampante, che si è dovuto accontentare anche del secondo posto sia nel campionato piloti che nel campionato costruttori, precedendo la Red Bull di Daniel Ricciardo e di un indiavolato Max Verstappen. , che negli ultimi anni era stata costantemente in seconda linea, a lottare al massimo per il podio e a guardare le altre squadre battagliare per il titolo. Quest’anno, a fronte delle 5 vittorie di Sebastian Vettel e delle 5 pole position (4 per il tedesco, una per Kimi Raikkonen), il Cavallino Rampante è tornato a lottare per la vetta. Ci sono, però, ancora da limare delle differenze: da metà anno, infatti, la Mercedes ha cambiato passo, e le 3 vittorie consecutive di Hamilton nella parte decisiva dell’anno, a Spa, Monza e Singapore hanno indirizzato clamorosamente l’annata. La Ferrari è sembrata spegnersi sul più bello, cosa che l’anno prossimo non dovrà accadere. D’altronde, la scuderia di Maranello dispone di due tra i piloti migliori del circus. Kimi Raikkonen può tranquillamente essere considerato la migliore seconda guida di tutto il paddock, mentre non c’è bisogno di presentazioni per il quattro volte iridato Sebastian Vettel, alla ricerca del coronamento della carriera, che arriverebbe portando il titolo a Maranello, che manca oramai da 11 anni. I bookmakers oramai vedono ancora Lewis Hamilton favorito alla vittoria del Mondiale di Formula 1, grazie a una Mercedes che si sta consolidando sempre di più come la miglior auto del circus. La quota per il tedesco vincente è di 2.50, a fronte di un Sebastian Vettel dato a 4. Attenzione, ovviamente, alla mina vagante Max Verstappen: qualora la Red Bull dovesse fare notevoli passi avanti, anche il belga è accreditato per la vittoria, a quota 5. Più staccate, invece, le seconde guide: Daniel Ricciardo viene pagato a 8, Bottas a 13, mentre Raikkonen più staccato addirittura a 34. E se dovesse esserci una sorpresa? Gli allibratori considerano anche questo. La McLaren, che negli ultimi due anni ha deluso tantissimo, sta lavorando a una nuova power unit che dovrebbe portare il motore a un livello superiore rispetto a quello degli altri anni. Con un’auto competitiva, chi potrebbe dire la sua è sicuramente Fernando Alonso, che non è riuscito nella sua avventura in rosso a portare il titolo, sfiorandolo nel 2010 e nel 2012. La sua quota è di 13. Un nuovo mondiale è alle porte: il 25 marzo si ricomincerà, come sempre, da Melbourne in Australia. Appuntamento, dunque, in primavera, per il primo semaforo verde della stagione
Please follow and like us:
error

Lascia un commento