Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Vergiate,presentazione lista "La tua Vergiate"

vergiate 2Sabato 9 aprile, nella sala polivalente del comune di Vergiate si è tenuta la presentazione del candidato sindaco Alessandro Maffioli, e della lista che lo sostiene, “La tua Vergiate”, comprendente Lega Nord, Fratelli d’Italia, Forza Italia, oltre agli indipendenti, pronti per le prossime amministrative del 5 giugno. Il programma ufficiale sarà presentato invece nelle prossime settimane.
Tra i componenti della coalizione, abbiamo chiesto a Mauro Binnella, classe ‘59, presidente del circolo Vergiatese di Fratelli d’Italia, volontario presso Sos di Travedona, e impiegato presso un’azienda plastica di Olgiate Olona come responsabile progettazione, la motivazione della sua partecipazione e della sua candidatura.
“La decisione di espormi in prima persona è giunta dal fatto che dopo anni siamo riusciti a fare una lista di persone tutte nuove, pur mantenendone due di esperienza, e perché la voglia di fare e di riqualificare Vergiate la si sente tutta anche all’interno del nostro programma. Tanti parlano, tanti i mormorii, ma pochi sentono il dovere di “metterci la faccia”. C’è una grandissima voglia di fare. La cosa che mi sta più a cuore è la sicurezza, per me sicurezza equivale a prevenzione, e proprio su questo ho stilato alcuni punti, quali:
1) ripristinare contratto manutenzione video sorveglianza e ripristino delle telecamere obsolete, aumentandone il numero comprendo anche le aree di parcheggio. Controllo aree soggette a frequentazione o aggregazione. Installare videosorveglianza nelle strade di ingresso e uscita paese;
2) verificare la viabilità per i mezzi pesanti;
3) inserire un programma nelle scuole per istruire i ragazzi sulla sicurezza in generale;
5) coinvolgere i proprietari di boschi adiacenti le strade a collaborare per una accurata pulizia, onde evitare che esili alti fusti vadano ad intralciare il traffico in caso di pioggia/vento/neve, o conseguenza di altri danni, quali mancanza di energia elettrica ecc.;
6) coinvolgere i comuni adiacenti per creare una task-force di sorveglianza cittadina specialmente nelle frazioni, delle volte dimenticate a se stesse;
7) vista la mancanza di vigili, si pensa ad uno spostamento di alcune persone impiegate in comune con compiti insignificanti, verso la sede dei vigili, in modo da svolgere quelle mansioni di ufficio, e quindi liberare il personale per la tutela del territorio.”
Mauro Binnella
Giuseppe Criseo

Please follow and like us:
error

Lascia un commento