Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Forza Nuova,al via passeggiate in sicurezza

La comunità forzanovista della provincia di Varese rende noto che anche nel capoluogo bosino, da poco più di una settimana a questa parte, il Movimento ha dato il via alle note Passeggiate per la Sicurezza. Russo Federico, responsabile provinciale, intende affermare: << in Città abbiamo svolto già due uscite serali: durante la prima di giovedì 17 marzo ci siamo interessati principalmente al quartiere di Biumo con particolare attenzione alla zona del parchetto , recente teatro di un aggressione, e allo stabile ex Enel di Via Dalmazia da tempo occupato continuativamente da gruppi di immigrati mentre ieri sera, giovedì 24 marzo, partendo dal benzinaio posto all’incrocio Viale Belforte/Viale Valganna abbiamo percorso un lungo itinerario giungendo fino alle stazioni ferroviarie e percorrendo, in ritorno, parte del centro ( nello specifico le vie battute: Via Dalmazia, Via Merini, Via Cairoli, Via Carcano, Viale Milano, Via Morosini, Via Cavour, Via Dandolo, Via De Cristoforis, Piazzale Kennedy) >> Durante gli itinerari i volontari ed alcuni cittadini, hanno provveduto a realizzare decine di scatti fotografici tramite il quale e’ stato realizzato un album intitolato #Varese. Passeggiate per la sicurezza (visualizzabile per intero alla pagina facebook FN Provincia di Varese / Altomilanese), hanno segnato il passaggio con decine di volantini informativi tenendosi inoltre pronti ad allertare le Autorità in caso di episodi criminosi. Russo Continua << in merito a quanto raccolto e documentato non possiamo far altro che denunciare che le occupazioni nello stabile ex Enel di Via Dalmazia non solo continuano indisturbate ma sono aumentate; agli “storici” occupanti magrebini si sono aggiunti un gruppo di asiatici, apparentemente afgani: via vai ad ogni ore del giorno e della notte, trambusto, scambio e consumo di sostanze stupefacenti, immondizia ovunque attirante fra l’altro colonie di topi, donne importunate alla fermata dell’autobus… è ora di dire basta! Le Istituzioni intervengano definitivamente! Altre situazioni di criticità si sono incontrate all’altezza del posteggio del supermercato Carrefour, aperto anche a tarda ora, situato di fronte alla stazione ferroviaria FN frequentato da chiassosi balordi, dall’accento non certo varesino, che in elevato stato di ubriachezza nell’azzuffarsi disseminano l’intera area e le vie limitrofe di pericolosi e fastidiosi cocci di bottiglie. Nelle restanti vie abbiamo percepito desolazione, isolamento, abbandono; condizioni favorevoli all’insediamento e alla diffusione di fenomeni criminosi. Russo conclude: << siamo veramente orgogliosi di tale progetto fra l’atro concepito e messo per la prima volta in campo l’anno scorso dal nostro gruppo a Saronno , replicato poi da altre sezioni e comitati sparsi su tutto il territorio nazionale. Ormai ovunque furti, rapine, violenze sono all’ordine del giorno; le forze di sicurezza, causa anche i continui tagli al comparto, non riescono a garantire una costante presenza sul territorio, la magistratura spesso emette sentenze impopolari premiando di fatto i delinquenti, la politica nazionale quanto locale nei fatti non produce nulla di risolutivo…

Proprio in risposta a ciò sono state concepite le passeggiate per la sicurezza: attraverso l’impegno di strada convincere, coinvolgere la cittadinanza nel rendersi protagonista di una partecipazione popolare attiva costante, efficace ove stato, istituzioni, politica risultano latitanti >>

Forza Nuova Provincia di Varese infine coglie l’occasione per diffondere i prossimi appuntamenti pubblici:

Sabato 26 Marzo, ore 15.30/19, gazebo a Varese in P.zza Podestà; Domenica 27 Marzo, ore 15.30/19.00 gazebo a Gallarate in P.zza Libertà. In entrambe le occasioni sarà possibile sottoscrivere le petizioni #tempodicasa e #illavorodimammavarettribuito

Ufficio Stampa

Forza Nuova

Provincia di Varese

Tel: 3387573557

Mail: varese@forzanuova.info

Facebook: FN Provincia di Varese / Altomilanese

Please follow and like us:
error

Lascia un commento