Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Milano,975 posti di lavoro da indotto Rayanair

Ryanair rilancia Milano: 9 nuove rotte (5 da Bergamo e 4 da Malpensa) per 10,5 milioni di passeggeri.

A Malpensa 975 posti di lavoro garantiti nell’indotto

image001

Ryanair Air, la compagnia aerea numero 1 in Italia, ha lanciato oggi la più ampia programmazione di sempre per l’inverno 2016 da Milano, con 9 nuove rotte per Amburgo, Bruxelles, Catania, Danzica, Gran Canaria, Norimberga, Praga, Sofia e Timisoara, nuovi collegamenti invernali per Bristol e Santiago, e più voli per Bucarest, Lanzarote, Madrid, Malaga, Manchester, Vilnius e Varsavia, che permetteranno di trasportare oltre 10,5milioni di clienti all’anno e sosterranno circa 8.000 posti di lavoro presso gli Aeroporti di Milano Bergamo e Milano Malpensa.

La programmazione invernale 2016 di Ryanair da Milano conterà:

 

A Milano Bergamo

  • 16aeromobili basati (uno in più)
  • 5 nuove rotte: Amburgo (frequenza giornaliera), Norimberga (giornaliera), Praga (giornaliera), Timisoara (5 frequenze a settimana) e Danzica (3 a settimana)
  • 2 nuove rotte invernali (che proseguono dall’estate) per Bristol (3 a settimana) e Santiago(2 a settimana)
  • 57 rotte in totale
  • Più voli per Madrid (3 al giorno), Varsavia (1 al giorno), Manchester (9 a settimana), Vilnius (5 a settimana), Lanzarote (3 a settimana) e Malaga (3 a settimana)
  • 9,3 milioni di clienti all’anno
  • 7.000 posti di lavoro “in loco” all’anno

 

A Milano Malpensa

  • 2 aeromobili basati (uno in più)
  • 4 nuove rotte: Catania (4 frequenze al giorno), Bruxelles (2 al giorno), Sofia (1 al giorno) e Gran Canaria (1 a settimana)
  • 8 rotte in totale
  • Più voli per Bucarest (da 4 a settimana a 1 al giorno)
  • 1,3 milioni di clienti all’anno
  • 975 posti di lavoro “in loco”

 

Ryanair continuerà a collegare Milano con i maggiori centri europei del business tra cui Barcellona, Berlino, Dublino e Londra, con servizi ad alta frequenza, orari migliorati e le tariffe più basse, facendo di Ryanair la scelta ideale per i clienti italiani sia business sia leisure.

 

I consumatori e i visitatori italiani possono scegliere tra 65 rotte da/per Milano nell’inverno 2016 e aspettarsi ulteriori miglioramenti del servizio, poiché Ryanair prosegue il suo programma per la clientela “Always GettingBetter”, che include nuove rotte, una nuova app, nuovi interni di cabina, nuove uniformi per l’equipaggio e menu di bordo migliorati.

Ryanair ha avvertito del danno che l’aumento delle tasse municipali avrà negli aeroporti regionali italiani, che perderanno non solo rotte e traffico, ma anche i visitatori alto spendenti che Ryanair porta in queste regioni, oltre ai posti di lavoro ancillari creati e sostenuti dal turismo. Ryanair ha sollecitato il Governo Italiano affinché elimini questa tassazione dannosa, così come hanno fatto i governi di Belgio, Irlanda e Paesi Bassi con tasse simili.

David O’Brien, Chief Commercial Officer di Ryanair, ha dichiarato:

“Siamo lieti di lanciare la nostra programmazione invernale 2016 da Milano, con 9 nuove rotte per Amburgo, Bruxelles, Catania, Danzica, Gran Canaria, Norimberga, Praga, Sofia e Timisoara, nuovi collegamenti invernali per Bristol e Santiago, e più voli per Bucarest, Lanzarote, Madrid, Malaga, Manchester, Vilnius e Varsavia, che permetteranno di trasportare oltre 10,5 milioni di clienti all’anno e sosterranno circa 8.000 posti di lavoro presso gli Aeroporti di Milano Bergamo e Milano Malpensa.

Per festeggiare il lancio della nostra programmazione invernale 2016 da Milano stiamo mettendo in vendita 100.000 posti sul nostro network europeo a tariffe che partono da soli 19,99 euro, disponibili per la prenotazione entro la mezzanotte di giovedì (4 febbraio). Poiché i posti a questi prezzi incredibilmente bassi andranno a ruba velocemente, invitiamo i passeggeri ad accedere subito a www.ryanair.com per evitare di perderli.”

 

 

 

 

Nella foto, da sinistra: David O’Brien (Chief Commercial Officer) e Eddie Wilson (Chief People Officer)

 

Please follow and like us:
error

Lascia un commento