Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

ACCORDO TRA UNIVERSITÀ TELEMATICA INTERNAZIONALE UNINETTUNO DI ROMA E AL AKHAWAYN UNIVERSITY DI IFRANE

ACCORDO TRA UNIVERSITÀ TELEMATICA INTERNAZIONALE
UNINETTUNO DI ROMA E AL AKHAWAYN UNIVERSITY DI IFRANE
GArito1
I due Rettori hanno firmato a Roma in presenza del ministro italiano
Stefania Giannini e del ministro marocchino Lahcen Daoudi
Si rafforza la partnership tra il mondo accademico italiano e quello marocchino: oggi due atenei
d’eccellenza – Università Telematica Internazionale Uninettuno e Al Akhawayn University – hanno
firmato un accordo importante che fa compiere grandi passi in avanti alla formazione universitaria
dei paesi dell’area mediterranea.
L’accordo, fortemente voluto dai due Rettori – la professoressa Maria Amata Garito e il
professore Driss Ouaouicha – è stato firmato alla presenza del ministro dell’Istruzione,
dell’Università e della Ricerca, Stefania Giannini e del ministro dell’Istruzione Superiore, della
Ricerca Scientifica e della Formazione dei Quadri, Lahcen Daoudi.
I punti salienti dell’accordo prevedono una collaborazione sui programmi di ricerca;
scambi di docenti; la creazione di un’offerta formativa congiunta e l’avvio di corsi professionali
congiunti (corsi di perfezionamento e Master di I e II livello).
Il lavoro sarà effettuato tramite commissioni miste per creare curricula condivisi e rilasciare
titoli di studio che saranno riconosciuti in Marocco, in Italia e nel resto d’Europa.
L’accordo permetterà, inoltre, a Uninettuno e Al Akhawayn di lavorare insieme per sviluppare i
programmi di e-learning dell’Università Euromediterranea di Fès, con l’obiettivo di offrire un
servizio di formazione globale per tutti gli studenti dell’area del Mediterraneo, dell’Africa e
dell’Europa che non potrebbero altrimenti frequentare i corsi di laurea erogati solo in presenza.
“I nostri due Atenei – afferma il Rettore Garito – fondano la propria attività didattica sul
principio di accesso democratico al Sapere e di condivisione della conoscenza, perché a tutti venga
riconosciuto il diritto allo studio e alla formazione, qualunque siano il sesso, la religione, la lingua e
le condizioni economiche e sociali degli studenti”.
Entrambi gli atenei sono, infatti, fortemente impegnati nello sviluppo di programmi
accademici moderni e nell’impiego di nuove tecnologie atte a rafforzare il loro modello di
eccellenza e per rispondere al meglio ai bisogni del mercato del lavoro.
Con la sua piattaforma didattica digitale – unica al mondo in 5 lingue (italiano, inglese,
francese, arabo e greco) – l’università Uninettuno è leader globale nell’e-learning e si fonda su un
modello psico-pedagogico unico nel suo genere e fortemente innovativo perché mette lo studente
Università Telematica Internazionale Uninettuno
Email: emilia.gridacuccogangi@uninettunouniversity.net
al centro del processo di apprendimento. Con videolezioni indicizzate e collegate in modo
ipertestuale e multimediale a saggi, articoli, esercizi, laboratori virtuali, bibliografie ragionate e
sitografie, lo studente diventa protagonista e costruttore attivo del suo processo di studio e
apprendimento. Sempre coadiuvato da un tutor che, attraverso strumenti virtuali (chat, forum,
aule virtuali, e-mail), lo segue nel suo percorso in maniera interattiva.
L’Università Al Akhawayn, punta di diamante del mondo accademico marocchino, ha per
missione l’educazione dei cittadini della classe dirigente e si fonda su un sistema di insegnamento
globale, basato su un curriculum americano e sull’impiego della lingua inglese. Il suo obiettivo
principale è quello di contribuire allo sviluppo del Marocco attraverso programmi di formazione e
progetti di ricerca che siano conformi ai migliori standard accademici ed etici, promuovendo
inoltre l’uguaglianza e la responsabilità sociale.
Roma, 26 gennaio 2016

Please follow and like us:
error

Lascia un commento