Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

DISINTOSSICARSI, COME, QUANDO E PERCHE’

DISINTOSSICARSI, COME, QUANDO E PERCHE’
Disintossicarsi significa eliminare tossine, ovvero tutte le sostanze nocive per il nostro corpo, che possono derivare dall’esterno: dagli alimenti, da farmaci, dal fumo, dall’inquinamento… o dall’interno: che si producono nei processi organici ( radicai liberi, accumulo di grassi…)
La salute del nostro organismo dipende dall’equilibrio tra tossine introdotte e tossine eliminate. L’organismo funziona bene fintanto che la quantità introdotta è pari a quella espulsa. Quando invece le tossine presenti nell’organismo sono maggiori quelle espulse, si depositano nei tessuti, intossicando l’organismo e creando le condizioni favorevoli all’insorgere di patologie.
E’ consigliabile pertanto, in particolari periodi, disintossicare l’organismo così da renderlo più forte e più attivo.
Quando disintossicarsi:
1. prima di una dieta dimagrante per migliorarne i risultati
2. in primavera, per eliminare gli accumuli provenienti dall’alimentazione invernale, solitamente ricca di cibi calorici
3. in autunno, per rinforzare l’organismo in previsione delle patologie invernali
4. dopo i periodi di feste, ferie o di eccessi alimentari
Un trattamento disintossicante dovrebbe effettuato almeno una volta ogni sei mesi nel caso di fumatori, a chi soffre di angina e di arteriosclerosi.
In ogni caso i vantaggi in termini di salute ( buon funzionamento dell’organismo) e di prevenzione sono molto importanti
Spesso l’intossicazione ha come conseguenze: aumento della ritenzione idrica, presenza di gonfiori, meteorismo, stipsi.
Il fegato è l’organo che assolve gran parte delle funzioni metaboliche dell’organismo. E’ dunque soprattutto il fegato, che svolge la funzione di filtro per le sostanze nocive che si accumulano nell’organismo.
L’intossicazione epatica può dar luogo a malattie anche gravi, come l’insufficienza epatica e l’epatocarcinoma. Disintossicare il fegato è utile per riguadagnare funzionalità epatiche e salute
Per disintossicare il fegato con l’alimentazione è necessario:
• Adeguato apporto energetico
• Eliminazione dell’alcool
• Percentuale di lipidi pari al 30% delle calorie totali
• Buona qualità dei lipidi e basso apporto di colesterolo
• Percentuale complessiva dei carboidrati non oltre il 55-60% delle calorie totali
• Apporto di carboidrati semplici raffinati uguale o inferiore al 12%
• Ridotto carico ed indice glicemico dei pasti
• Bere molta acqua
Inoltre: additivi alimentari, eccesso di proteine e abuso di fruttosio possono causare sovraccarico epatico.
Per disintossicare il fegato si consiglia inoltre: di sospendere (se possibile) la terapia farmacologica, l’utilizzo di alcuni integratori alimentari
Può essere utile inoltre valutare le intolleranze alimentari: gli alimenti che ci disturbano sono, per il nostro organismo, tossine, che affaticano il processo digestivo e ostacolano l’eliminazione delle sostanze nocive, con il risultato di intossicarlo
Maura Ferro Naturopata
Via Aleardo Aleardi, 26
21013 Gallarate (VA)
Telefono 0331020796
Cellulare 3485165662
maura@saleterapia.it

Please follow and like us:
error

Lascia un commento