Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Franca Garavaglia: le mie due vite

COMUNICATO STAMPA
LE MIE DUE VITE
E UNA TEMPESTA
Franca Garavaglia
“Noi viviamo nel timore costante di perdere qualcosa. No, bisognerebbe sempre vivere al presente, godere di quel tanto o poco che abbiamo dalla vita nell’attimo in cui lo viviamo”.
La perdita di un figlio può spezzare la vita in due. Può essere una fine, e qualche volta un inizio.
In queste pagine, con passione e sincerità, Franca Garavaglia racconta le sue due vite, prima e dopo la morte della piccola Bianca, e la nascita dell’Associazione che porta il suo nome, fondata nel 1987 con il marito Carlo Garavaglia.
Sostenuta dai suoi cari e attorniata dagli altri volontari, Franca ha combattuto e lavorato instancabilmente per quasi trent’anni raccogliendo fondi a favore della Struttura Complessa di Pediatria Oncologica della Fondazione I.R.C.C.S Istituto Nazionale dei Tumori di Milano .
Da un certo punto in poi, però, una serie di eventi l’ha obbligata a prendersi una pausa nella sua vita frenetica, suggerendole che era il momento di ricordare. Così è nato Le mie due vite.
Mentre scriveva, Franca non ha mai smesso di chiedersi a cosa sarebbe servito. La prima risposta è che il ricavato delle vendite di questo libro andrà interamente alla ricerca sui tumori pediatrici. La seconda è in queste sue parole:
“Vorrei che la mia testimonianza fosse utile a tutti coloro che soffrono, vorrei dire loro che con l’amore si può continuare a vivere. Io l’ho fatto, e lo rifarei sempre!”.
Il volume sarà presentato VENERDI’ 11 DICEMBRE alle ore 17.30 alla GALLERIA BORAGNO di Via Milano 4, Busto Arsizio. Insieme all’Autrice, anche Roberto Giorgetti, pediatra e vice-presidente dell’Associazione Bianca Garavaglia, e Laura De Tomasi.
A proposito di Associazione Bianca Garavaglia Onlus
L’Associazione Bianca Garavaglia Onlus nasce nel 1987 e prende il nome da Bianca, bambina dolcissima colpita all’età di 5 anni da una rara forma di neoplasia. E’ lei che in ospedale disegna il fiore verde e fuxia oggi diventato simbolo di ABG e sinonimo di speranza. Sono i genitori di Bianca a fondarla, Carlo e Franca Garavaglia, avendo fatto esperienza dei problemi di chi opera nel campo dei tumori infantili. La missione di ABG è quella di promuovere studi scientifici e cure mediche nel campo dei tumori dell’età pediatrica, con particolare attenzione ai tumori solidi, collaborando fin da subito con la Struttura Complessa di Pediatria Oncologica della Fondazione I.R.C.C.S Istituto Nazionale dei Tumori di Milano . L’obiettivo è quello di sostenere la realizzazione di specifici progetti con lo scopo di assicurare, ai bambini e agli adolescenti che si ammalano di tumore, sempre più elevate possibilità di guarigione ed una migliore qualità di vita futura attraverso farmaci mirati, sistemi di diagnosi e terapie meno invasive ed un efficiente sostegno psicologico ai pazienti e alle loro famiglie. L’Associazione è composta oggi da 1500 soci ed amici e un Consiglio Direttivo di 11 membri e continua il suo incessabile lavoro anche grazie ai numerosi volontari che gratuitamente mettono a disposizione il loro tempo. Nel 2011 il Comune di Milano, attraverso il Sindaco Pisapia, ha conferito all’Associazione Bianca Garavaglia l’Attestato di Civica Benemerenza durante la cerimonia di consegna dell’“Ambrogino d’Oro”. Per maggiori informazioni sull’Associazione e sulla sua attività è possibile visitare il sito www.abianca.org
NOMOS EDIZIONI
72 p, cm. 15×22
Nomoi, 2015
ISBN 978-88-98249-61-9
€ 14,90
per informazioni: [email protected]
UFFICIO STAMPA ASSOCIAZIONE BIANCA GARAVAGLIA ONLUS
Daniela Compassi – Ufficio Stampa e PR
Via Quinto Orazio Flacco, 20
21052 Busto Arsizio (Va)
T. +39.340.0751865
M. [email protected]

Please follow and like us:
error

Lascia un commento