Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Pubblicato il: 7 Dicembre 2015 alle 0:21

Igor Novara Uyba 3-0

Igor Novara – UYBA 3-0
La Igor Gorgonzola vince come da pronostico il “Derby del Ticino” contro la Unendo Yamamay Busto Arsizio, imponendo la sua forza all’interno delle mura amiche del palasport di Novara. 3-0 il risultato dell’incontro, decisamente meritato per la squadra di Pedullà, brava in tutti i fondamentali (premiata MVP il libero Sansonna) e trascinata dai punti di Fabris (20, con il 50% offensivo). La Unendo Yamamay, che pure aveva iniziato bene il primo e terzo set, si è sempre fatta rimontare e alla lunga ha subito il gioco della Igor, chiaramente squadra al momento più quadrata ed esperta. Nel secondo set, il più combattuto, la UYBA è riuscita ad annullare due set ball alle avversarie grazie a Thibeault, cedendo nell’ultimo interminabile scambio alla pipe di Fabris che ha chiuso il parziale 25-23. In casa biancorossa non sono bastati i 16 punti messi a segno da Lowe, solito faro offensivo del team di coach Mencarelli che ha provato nel secondo e terzo set a cambiare le carte in tavola inserendo anche Cialfi in regia per Hagglund e Papa, al rientro, per Yilmaz.
Sala stampa:
Poma: “Come nelle ultime partite ci è mancata la lucidità nei momenti decisivi. C’è un po’ di rammarico per il finale di secondo set soprattutto: l’avessimo vinto forse sarebbe stata una partita diversa poi”. Abbiamo avuto delle buone partenze, in cui abbiamo accumulato un po’ di vantaggio, ma poi ci siamo sempre fatte recuperare e sul punto a punto con Novara diventa difficile giocare”.
Sansonna: “Le vittorie portano fiducia certo, e noi continuiamo nel nostro lavoro fatto di tanta attenzione al gioco, parlando poco e impegnandoci sempre a migliorare, anche gli aspetti di comunicazione in campo che sono importanti”.
Mencarelli: E’ vero che abbiamo subito break lunghi, ma non mi stupisce più di tanto: è normale che contro squadre forti come Novara per mantenere un vantaggio ti devi esporre a rischi alti e quindi naturale sbagliare di più. Continuiamo a commettere delle ingenuità che risultano decisive, come nel finale di secondo set. Il prossimo compito della squadra sarà la ricerca di continuità sulla ricezione staccata: è la prima cosa che chiederò alle ragazze”.
Pedullà: “Oggi siamo cresciuti su molti aspetti, soprattutto la difesa, favorita da un ottimo lavoro del muro che ha toccato tanto. Ci siamo fatti trovare pronti in contrattacco e abbiamo servito bene, ma in questo è vero che la ricezione di Busto di sicuro è stata meno positiva rispetto ad altre occasioni”.
La gara in pillole: Mencarelli inizia con Hagglund – Lowe, Pisani – Thibeault, Degradi – Yilmaz, Poma libero; Pedullà sceglie Signorile – Fabris, Guiggi – Chirichella, Malesevic – Rousseaux, Sansonna libero.
Primo set: Yilmaz (attacco e muro) fa subito chiamare tempo a Pedullà (1-5), poi Chirichella e Fabris accelerano ed è 3-5. Thibeault attacca la fast del 4-7, Hagglund mura il 4-8, Lowe risponde a Fabris per il 5-9. L’ace di Giuggi porta Novara a -2 (7-9), Fabris (attacco e muro) conquista il pareggio (10-10). Si procede a braccetto (12-11 Lowe out), poi Rousseaux in pallonetto allunga (13-11) e Fabris di fino ottiene il +3 (14-11) che fa chiamare tempo a Mencarelli. Lowe trova il cambiopalla (14-12) e tiene viva la UYBA con il diagonale del 15-13, Malesevic spara largo il 15-14. Fabris mura il 16-14, Hagglund accompagna (17-14), Rousseaux allunga (19-15) e Mencarelli ferma il gioco. Al rientro Rousseaux passa ancora in pallonetto (20-15), Lowe trova il cambiopalla (20-16), Degradi e Yilmaz (21-18) non ci stanno. Rousseaux (muro e attacco) fa 23-18, Yilmaz mura ancora (23-20), Fabris spara out il 23-21 e Pedullà ferma il gioco. Al rientro Fabris in pallonetto ottiene il 24-21, l’invasione di Lowe chiude i giochi (25-21).
Stats: Fabris 8, Rouseeaux 5, Lowe 7, Yilmaz 4 (3 muri)
Secondo set: Novara parte forte (5-2) sfruttando ancora qualche errore biancorosso, poi Degradi (tre punti di fila) cerca di dare la scossa alla UYBA (7-6); Chirichella tira sull’asta il 7-7, Fabris sbaglia la pipe del 7-8 ma poi realizza la doppietta del nuovo sorpasso novarese (10-9 dentro Bosetti per Malesevic). E’ sempre la croata a colpire e a far suonare il 12-10, altri due errori UYBA favoriscono il 14-11 delle padrone di casa. Thibeault in fast si fa apprezzare per il 14-12, sul 15-12 Mencarelli inserisce Papa per Yilmaz. Rousseaux sfonda il muro ed è 16-12 (tempo UYBA), Pisani dà la carica con il muro del 16-14, ma poco dopo Signorile risponde con la stessa moneta e lancia la Igor (18-14), che allunga ancora con l’ace di Giuggi (time-out Mencarelli). Degradi attacca e serve bene (21-17), Lowe e Thibeault fanno chiamare tempo a Pedullà (22-19); Lowe e Papa fanno 23-21, Fabris attacca il 24-21. Thibeault annulla due set ball con attacco e muro (24-23), Novara deve fare miracoli per chiudere con Fabris (25-23).
Stats: Fabris 5, Thibeault 5 (50%), Degradi 4 (44%)
Terzo set: Mencarelli riparte con Yilmaz e Pedullà con Bosetti. La turca serve bene e Hagglund di prima prova a lanciare la UYBA (1-4), Lowe allunga da posto 1 per l’1-5. Fabris firma l’ace del 3-5, ma le farfalle allungano grazie all’errore di Guiggi (3-7), con Pisani che conferma poco dopo il vantaggio (4-8). Fabris inventa il 6-8 con un tocco magico e Novara riacciuffa il pari grazie ad altri due errori bustocchi (8-8). Lowe tiene avanti la squadra di Mencarelli fino al 10-11, ma è Novara a passare per prima al tempo tecnico grazie all’ace di Chirichella (12-11). Guiggi stoppa la pipe di Lowe (13-11), poi Mencarelli prova il cambio in regia inserendo Cialfi per Hagglund. Fabris fa 14-11 in pallonetto, Yilmaz non riesce ad incidere (16-11) e la UYBA si ferma al time-out. Sul 17-13 Mencarelli sostituisce Yilmaz con Papa, ma Novara è ormai lanciata (19-14 muro Signorile) e chiude presto con Rousseaux (25-17).
Il tabellino
Igor Gorgonzola Novara – Unendo Yamamay Busto Arsizio 3-0 (25-21, 25-23, 25-17)
Igor Gorgonzola Novara: Rousseaux 9, Bruno ne, Wawrzyniak 2, Malesevic 2, Guiggi 7, Cruz, Bonifacio ne, Chirichella 8, Sansonna (L), Signorile 2, Bosetti 3, Mabilo ne, Bosio, Fabris 20. All. Pedullà, 2° Adami. Battute errate: 9, vincenti 5. Muri: 10.
Unendo Yamamay Busto Arsizio: Degradi 5, Cialfi 1, Negretti, Fondriest ne, Hagglund 3, Thibeault 7, Papa 2, Lowe 16, Angelina ne, Yilmaz 5, Pisani 3, Poma (L). All. Mencarelli, secondo allenatore Musso. Battute errate: 7, vincenti 1. Muri: 6.
Arbitri: Zanussi – Braico
Spettatori: 3200 (400 circa da Busto Arsizio)
Ufficio Stampa UYBA – Giorgio Ferrario
In “Gallerie” le foto della partita (di Gabriele Alemani)
Qui i video highlights della partita (di Roberto Danieli): https://www.youtube.com/watch?v=-Ysvr7kYfw0

Please follow and like us:

Lascia un commento