Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE

25 NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE
stop violence
Il 25 novembre ricorre la Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne.
Tra le iniziative organizzate in Città, si segnala in particolare un evento organizzato dai soci Coop di Busto Arsizio e dal Liceo Artistico Coreutico Candiani- Bausch: sabato 28 novembre in via Milano, a partire dalle 16, tre classi del liceo coreutico si esibiranno in un flash mob con particolari coreografie che richiameranno l’attenzione sulle tematiche della giornata.
Giovedì 26 novembre alle 18 alla Galleria Boragno sarà presentato il libro “L’ascolto dei soggetti vulnerabili” di Silvia Nanni, edito da Nodo Libri. L’autrice, laureata in giurisprudenza, opera da oltre vent’anni nella Polizia di Stato ed è in servizio presso la Squadra Mobile della Questura di Varese nella sezione omicidi, reati contro la persona e in danno di minori: il volume riassume le sue esperienze in questo settore con gli interventi di esponenti della polizia giudiziaria, magistrati e professionisti qualificati. La presentazione, organizzata in collaborazione con EVA Onlus, sarà curata dall’avvocato Elisabetta Marca e dal giudice Maria Greca Zoncu.
Il 27 novembre alle 18.30 nell’aula magna del liceo Candiani sarà inaugurata la mostra fotografica Guardami realizzata dalle classi 3V1 e3V2 indirizzo audiovisivo multimediale.
Nella mattinata del 17 dicembre, al teatro Manzoni, il Liceo Artistico Candiani e gli istituti Olga Fiorini proporranno BARBABLU’ 2.0 (regia Eleonora Moro, drammaturgia Magdalena Barile, con Laura Negretti e Alessandro Quattro), uno spettacolo di teatro civile che affronta con lo stile della prosa contemporanea una tematica sociale di forte attualità come la violenza sulle donne e in modo particolare la violenza domestica; la violenza peggiore di tutte perché si consuma tra le pareti della propria casa e arriva dalle mani di chi dovrebbe amarti e accarezzarti e invece ti distrugge non solo fisicamente ma anche psicologicamente e moralmente. Barbablù 2.0 non è solo la storia di un marito violento e delle conseguenze delle sue azioni, ma anche e soprattutto la storia di un viaggio nella testa di una donna. Come in un giallo, la protagonista si troverà a ricostruire la dinamica di un omicidio, il suo, arrivando alla consapevolezza finale e terribile di esserne stata complice.
Infine, si segnala che fino al 12 dicembre la Biblioteca Comunale propone l’esposizione di una bibliografia sull’argomento e una mostra di documenti
Il 25 novembre ricorre la Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne.
Tra le iniziative organizzate in Città, si segnala in particolare un evento organizzato dai soci Coop di Busto Arsizio e dal Liceo Artistico Coreutico Candiani- Bausch: sabato 28 novembre in via Milano, a partire dalle 16, tre classi del liceo coreutico si esibiranno in un flash mob con particolari coreografie che richiameranno l’attenzione sulle tematiche della giornata.
Giovedì 26 novembre alle 18 alla Galleria Boragno sarà presentato il libro “L’ascolto dei soggetti vulnerabili” di Silvia Nanni, edito da Nodo Libri. L’autrice, laureata in giurisprudenza, opera da oltre vent’anni nella Polizia di Stato ed è in servizio presso la Squadra Mobile della Questura di Varese nella sezione omicidi, reati contro la persona e in danno di minori: il volume riassume le sue esperienze in questo settore con gli interventi di esponenti della polizia giudiziaria, magistrati e professionisti qualificati. La presentazione, organizzata in collaborazione con EVA Onlus, sarà curata dall’avvocato Elisabetta Marca e dal giudice Maria Greca Zoncu.
Il 27 novembre alle 18.30 nell’aula magna del liceo Candiani sarà inaugurata la mostra fotografica Guardami realizzata dalle classi 3V1 e3V2 indirizzo audiovisivo multimediale.
Nella mattinata del 17 dicembre, al teatro Manzoni, il Liceo Artistico Candiani e gli istituti Olga Fiorini proporranno BARBABLU’ 2.0 (regia Eleonora Moro, drammaturgia Magdalena Barile, con Laura Negretti e Alessandro Quattro), uno spettacolo di teatro civile che affronta con lo stile della prosa contemporanea una tematica sociale di forte attualità come la violenza sulle donne e in modo particolare la violenza domestica; la violenza peggiore di tutte perché si consuma tra le pareti della propria casa e arriva dalle mani di chi dovrebbe amarti e accarezzarti e invece ti distrugge non solo fisicamente ma anche psicologicamente e moralmente. Barbablù 2.0 non è solo la storia di un marito violento e delle conseguenze delle sue azioni, ma anche e soprattutto la storia di un viaggio nella testa di una donna. Come in un giallo, la protagonista si troverà a ricostruire la dinamica di un omicidio, il suo, arrivando alla consapevolezza finale e terribile di esserne stata complice.
Infine, si segnala che fino al 12 dicembre la Biblioteca Comunale propone l’esposizione di una bibliografia sull’argomento e una mostra di documenti

Please follow and like us:
error

Lascia un commento