Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Stazione ferroviaria a Somma, panchina d'epoca

image
 
Le condizioni della stazione ferroviaria di Somma.
Qualcuno dirà: sono tutte così oppure peggio; è vero ma cerchiamo sempre di migliorare nella vita altrimenti che vivremmo a fare?
Una delle sale di attesa è chiusa con all’interno materiale vario, come si vede dalla finestra, uno spazio perso e inutile, forse chiuso per evitare che qualcuno ci dorma all’interno???
Proseguiamo notando che la toilette è chiusa e ci vuole la chiave, per cui in caso di bisogni bisogna sperare che collimino con gli orari del personale ( poco) presente.
Personale così ridotto, fino a quando ci sarà, che la biglietteria è chiusa e anche in questo caso bisogna prevedere e provvedere acquistando i biglietti in anticipo alla stazione, quando il bar vicino è aperto.
Capitolo sottopasso: migliorato rispetto al passato, e pitturato in versione moderna, seppure i gradini dimostrino mancanza di manutenzione e pulizia.
Nota positiva, l’obliteratrice funzionante, dopo tante peripezie.
Sui binari ci sono le panchine metalliche, belle e moderne ma fredde e senza un tetto e un riparo laterale immagino favoriscano i mal di gola e le cervicali ( almeno c’è lavoro per i medici).
Ultimo aspetto fuori moda ma vecchio di decenni, la panchina in legno.
Qualche mio amico se la ricorda ai tempi di cui andava a scuola 20-30 anni fa e forse più.
Quelle attuali sono così
sedie_attesa
Se poi per fare dei bilanci in attivo bisogna sostare sul vecchiume o rancidume, questo vuol dire zero rispetto per chi lavora e/o studia.
Magari lanciamo una raccolta fondi su facebook per una panchina.
E noi a Somma di panchine ce ne intendiamo…
Seguono le foto degli ambienti descritti ( per correttezza e non per polemica).
 
20151006_111230 20151006_111527 20151006_111544 20151006_111603 20151006_111624 20151006_111302 20151006_111336 20151006_111712
 
Giuseppe Criseo
Varese Press

Please follow and like us:
error

Lascia un commento