Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

VARESE-CINA: RISCONTRI IMMEDIATI

Alle Ville Ponti la delegazione cinese di Chongqing, una provincia di 32 milioni di abitanti

VARESE-CINA: RISCONTRI IMMEDIATI

Dopo la missione estera promossa dalla Camera di Commercio, lunedì 7 settembre la visita degli operatori asiatici

 

Il riscontro è stato immediato: a conferma dell’interesse che ha suscitato la missione in Cina che a fine agosto era stata guidata dal presidente della Camera di Commercio Renato Scapolan, l’Ufficio per il Commercio Estero di Chongqing (Chongqing Office for Foreign Trade and Economic Relations Commission) ha deciso di inserire una tappa a Varese nell’ambito di un viaggio programmato tra le principali realtà economiche d’Europa. «Sono lieto di annunciare che, a seguito dell’attenzione suscitata dal Sistema Varese in occasione della nostra missione a Chongqing di una decina di giorni or sono – dice lo stesso presidente della Camera di Commercio Renato Scapolan –, nella mattinata di lunedì 7 settembre avremo al Centro Congressi Ville Ponti gli ospiti cinesi. Una visita tanto più gradita perché questa provincia da 32 milioni di abitanti, inserita in un paese che rappresenta un vero e proprio gigante dell’economia mondiale, di per sé ha una grande potenzialità di sviluppo. Basti pensare che il 40% della produzione mondiale di  computer portatili è concentrata lì. Sono sicuro che nasceranno importanti opportunità per le imprese varesine, già protagoniste di alcune operazioni rilevanti con investitori di quel territorio: penso alla sinergia che ha portato alla riproposta di un marchio storico per il settore motociclistico come quello SWM nello stabilimento di Cassinetta di Biandronno».

Del resto, Chongqing, con una superficie di oltre 82mila chilometri quadrati e una popolazione pari alla metà di quella dell’Italia intera, rappresenta una delle realtà cinesi con il tasso di crescita più elevato (10-12% annuo). E questo grazie alla presenza sia di una fiorente industria nei settori dell’automotive, dell’aerospace, dell’elettronica e della robotica, sia di un polo logistico unico nella Cina centro meridionale. Da Chongqing parte infatti la ferrovia che collega la stessa Cina all’Europa percorrendo oltre 11mila chilometri: una infrastruttura molto importante che s’inserisce nel progetto denominato “Nuova Via della Seta” e che consente di dimezzare i tempi di consegna delle merci rispetto alla spedizione via nave, potendo nel contempo raggiungere tutta la parte Sud del continente asiatico dalla Tailandia al Vietnam.

Qualche altro dato permette di capire ancor meglio l’importanza per Varese di sviluppare in modo sempre più proficuo i rapporti economici con Chongqing: così, il Pil prodotto nel corso del 2014 è stato di 482 miliardi di dollari, con un export di 39 miliardi e un import di 22 miliardi.

La recente missione della Camera di Commercio varesina, nata a seguito di un rapporto avviato a Expo2015, ha consentito di stabilire un contatto diretto con le principali istituzioni e realtà economiche dell’area: dagli enti di promozione economica fino ai parchi industriali high tech presenti. Grazie anche al supporto ricevuto dal Console Generale d’Italia Sergio Maffettone e dal suo staff, l’interesse si è rivelato alto, tanto da contraccambiare subito la visita sul nostro territorio

Please follow and like us:
error

Lascia un commento