Tweet offensivi contro le donne di un medico, affermazioni gravi che danneggiano la sanità lombarda

Il Presidente della Commissione Sanità del Pirellone, Emanuele Monti, commenta il caso dei commenti sessisti scritti da un medico dell’Asst Sette Laghi di Varese.

“Le frasi twittate da questo specialista medico sono molto gravi e anche se risalgono a 4 anni fa meritano comunque provvedimenti”, afferma il Presidente della Commissione Sanità del Pirellone Emanuele Monti commentando il caso dei commenti sessisti scritti da un medico dell’Asst Sette Laghi di Varese, sollevato da Selvaggia Lucarelli.

“La direzione generale dell’Asst - spiega Monti - sta già provvedendo alle verifiche del caso e auspico che se le cose saranno confermate vengano presi provvedimenti esemplari nei confronti di questo medico.

Purtroppo, considerato il livello delle esternazioni, siamo ben lontani da qualsiasi questione inerente la libertà di parola. Si è sfociato infatti nell’insulto gratuito e sessista, rivolto a tutto il genere femminile.

Un comportamento che non possiamo accettare in quanto assolutamente fuori luogo per un professionista che presta servizio nel sistema sanitario regionale. Bene ha fatto Selvaggia Lucarelli ad accendere un riflettore su qualcosa che, nel mare della rete, era chiaramente sfuggito al controllo di chi di dovere.

Chi ricopre un ruolo, sia esso politico, sociale o professionale di rilievo, farebbe bene a tenere a mente le implicazioni delle proprie esternazioni, specie in un’era, quella digitale, dove tutto resta nero su bianco per un tempo non definibile.

Chiedo quindi che sia fatta chiarezza nel minor tempo possibile sulla questione, nella certezza che si tratti di un triste episodio isolato - conclude Monti - che nulla ha a che vedere con la professionalità e il rispetto verso le donne che i medici lombardi e varesini hanno sempre dimostrato di avere.”

Notizie in evidenza