Genova, inascoltato da Del Rio il senatore Maurizio Rossi

interrogazione del 2016 in allegato

C'erano tutti i timori del caso sul ponte crollato, con un'interrogazione del senatore Maurizio Rossi, eletto nel 2013 con Scelta Civica
al ministero delle Infrastrutture, guidato dal Pd Graziano Delrio.
Allarme pure da un Ing. famoso, ll prof. Antonio Brencich che dichiarava che quel ponte era in realtà un "fallimento dell'ingegneria".
Atteggiamento di netta contrarietà dei Cinquestelle :  "Il viadotto di Polcevera dell'autostrada A10, chiamato ponte Morandi, è una imponente realizzazione lunga 1.182 metri, costituita su 3 piloni in cemento armato che raggiungono i 90 metri di altezza che collega l'autostrada Genova - Milano al tratto Genova - Ventimiglia, attraversando la città sulla Val Polcevera - si legge nell'interrogazione - recentemente, il ponte è stato oggetto di un preoccupante cedimento dei giunti che hanno reso necessaria un'opera straordinaria di manutenzione senza la quale è concreto il rischio di una sua chiusura".

Il Senatore chiedeva lumi sugli interventi

"i motivi per i quali il necessario iter amministrativo per la costruzione della Gronda di Genova è fermo da anni e quale sia il cronoprogramma fissato per proseguire celermente nell'opera, a quanto ammontano le somme ad oggi percepite dagli aumenti autostradali concordati all'epoca con società Autostrade e se le disponibilità finanziarie, finalizzate alla costruzione della Gronda di Genova e incassate in anticipo da società Autostrade, siano state utilizzate per altre finalità o se siano state accantonate per la realizzazione dell'opera".

Interrogazione ministro dei trasporti su concessione societa autostrade e gronda di genova1

interrogazione-ministro-dei-trasporti-su-concessione-societa-autostrade-e-gronda-di-genova1.pdf