Apertura estiva per la piscina di Moriggia

Nonostante la chiusura precauzionale della vasca coperta, che si spera di riaprire a settembre, si prepara per la piscina gallaratese l’apertura estiva delle strutture all’aperto dal 28 maggio.

Piuttosto che niente è meglio piuttosto e, dopo tre mesi dalla chiusura precauzionale della piscina coperta, parte la stagione estiva della piscina all’aperto con l’apertura al pubblico prevista e confermata per il 28 maggio.
Per la parte al coperto probabilmente si metterà una toppa con una rete di sicurezza per proteggere la vasca dall’eventuale distacco dei pannelli della controsoffittatura.
Colpa mia, colpa tua, colpa di nessuno sperando che la politica cittadina abbia la forza e il buon senso di uscire dalle paludi.
La posa della rete di protezione per proteggere gli utenti dalla caduta dei pannelli di protezione era la controversa soluzione che ora sembra fattibile, dopo i controlli del tetto.
I tecnici interpellati dalla commissione congiunta bilancio e lavori pubblici hanno assicurato di non avere dubbi sull’idoneità della copertura della piscina che necessita però di interventi di prevenzione per affrontare principi di degrado da valutare.
il problema è costituito da cedimenti di gesso che, a loro volta, provocano il cedimento dei pannelli, ma sembrerebbe che tutto possa essere risolto con la posa di una rete di protezione che ne fermerebbe la caduta nella vasca e sugli utenti.
Secondo Amsc il problema potrebbe essere risolto nei prossimi mesi e la piscina aperta per settembre.
Questo farebbe slittare più avanti il problema di un restauro definitivo della struttura, di cui si parla da anni, mantenendo, nel frattempo, attiva la piscina cittadina.
Tornano a sorpresa anche ipotesi di soggetti interessati alla ristrutturazione, uno milanese, uno torinese e uno mantovano.
Quest’ultimo è lo stesso che ha realizzato la piscina di Jerago.

 

 

Notizie in evidenza