Razzi fa politica internazionale

            "Sono stato tante volte in Corea del Nord e non ho mai avuto l’impressione che stessero minacciando qualcuno o qualcosa. Ho stretto la mano a Kim Jong Un ed al Presidente della Repubblica Democratica di Corea Kim Jong Nam. Sono stato accolto sempre molto bene io e la mia delegazione al seguito. Con Nam si vede sullo sfondo anche Matteo Salvini che volle venire con me in uno di questi viaggi. Se qualcuno si azzarda a fare previsioni oppure a commentar...

            "Sono stato tante volte in Corea del Nord e non ho mai avuto l’impressione che stessero minacciando qualcuno o qualcosa. Ho stretto la mano a Kim Jong Un ed al Presidente della Repubblica Democratica di Corea Kim Jong Nam. Sono stato accolto sempre molto bene io e la mia delegazione al seguito. Con Nam si vede sullo sfondo anche Matteo Salvini che volle venire con me in uno di questi viaggi. Se qualcuno si azzarda a fare previsioni oppure a commentare senza conoscere quella realtà, commette degli errori gravi che in ogni caso non aiutano a risolvere pacificamente la questione. Voglio anticipare che nessuno credi anche che io mi sia bevuto il cervello ma quello che sta succedendo ogni giorno non riesce a farmi cambiare idea. È una sorta di accanimento contro la Corea del Nord da parte di tutti perché è governata da un dittatore. Abbiamo visto cosa è successo quando gli americani si erano incaponiti di esportare la democrazia in Iraq ed in Libia. Lo vediamo tutti i giorni i disastri che quella politica ha procurato scombussolando equilibri stabili. LA DEMOCRAZIA NON SI ESPORTA! Non sono cavoli o pomodori e neanche dobbiamo accanirci a costringere la vecchietta ad attraversare la strada quando la vecchietta non vuole attraversare la strada. Guardate, faccio un esempio: nessuno pensi di venire a casa mia a dirmi cosa è meglio per me che io faccia. A casa mia sono il padrone e decido io come si vive e dove appendere i quadri ed a che ora si pranza o si cena. Qui le cose sono leggermente diverse perché parliamo di bombette atomiche ma il paragone regge. Sappiamo tutti cosa significa una bomba atomica sganciata. Ancora oggi in Giappone nascono bambini malformi dalle radiazioni. Io dico niente bombe atomiche. MA NIENTE BOMBE ATOMICHE PER NESSUNO! Ora lasciamo stare la Corea del Nord, ma vi sembra possibile e giusto che nessuno debba avere l’atomica tranne gli USA? Niente per nessuno NEMMENO PER GLI USA. Questo lo capirei. In caso contrario cà nisciuno è fesso amico! Parlo con il comandante in capo delle forze armate nord coreane sul 38^ parallelo come se fosse il mio compagno a tressette. Sono stato accolto dal Presidente Nam del paese con tutti gli onori e quando gli ho detto: “non farai mica lo scherzetto di lanciare una bomba atomica contro la Corea del Sud o contro gli Usa?” mi sono sentito rispondere che: “noi non lanceremo niente per primi, mai, ma dobbiamo difenderci. Se ci attaccano risponderemo”. Azz, mi sono detto, questo ha ragione. Se qualcuno entra in casa mia di notte che faccio? La legge addirittura mi consente di sparargli. Insomma quando ho stretto queste mani non ho subito ustioni né menomazioni. Questa è gente come me e come voi che ha i figli, ha delle speranza ecc. Ora, se noi crediamo di essere superiori, allora le nostre responsabilità aumentano. Significa che tocca a noi risolvere la questione. La ragionevolezza, non le bombe né la guerra, deve provenire da parte di chi ritiene di avere troppa ragione e cervello, non da parte di chi viene reputato minore o addirittura un pazzo. Poi ultimamente vedo che qualcuno invidioso, cerca di inzuppare il biscotto in una faccenda, quella della Nord Corea perché è di moda per mettersi in vista, della quale non sa niente, non ci capisce niente, non conosce nessuno e dice stupidaggini solo perché è l’invidia che lo fa parlare. La mania di protagonismo fa questo ed altro. Andassero lì a spese loro come ho fatto io. Io dico che non li farebbero neanche entrare. Certo fossi io stesso non mi fiderei. Guagliù qui si parla con troppa facilità di cose che non si conoscono. Basta volerlo e si scongiurerebbe una guerra letale" Ogni commento è superfluo ringraziamo chi lo ha votato