UNA PARTITA A RISIKO PERSA IN PARTENZA

riceviamo e pubblichiamo

UNA PARTITA A RISIKO PERSA IN PARTENZA Carissima Elettrice, Caro Elettore buongiorno, sono Alessandro Rossi, presidente del Comitato Cittadino “NoFusioneCuveglioDuno”. Eccoci qua! Come promesso, il Comitato che rappresento, ora si fa sentire. Prima di ogni cosa, prima di leggere questa informativa, Vi prego cortesemente di andare sul sito del Comune di Cuveglio e scaricare il file “progetto di Fusione”. Contestualmente dotatevi del volantino pro-fusione della maggioranza già pervenutoVi; quello per intenderci di colore azzurro-cielo, presente in quasi tutti i Bar e negozi di Cuveglio. Solo così potrete avere chiara evidenza di quanto voglio illustrarVi, non mi aspetto di certo che tutti Voi mi crediate sulla parola! Niente di tutto ciò ma se mi seguirete passo dopo passo, potrete arrivare alle nostre stesse conclusioni convinto che al Referendum dell’8 luglio anche Voi come noi andrete a tracciare una X sul No della scheda Verde. Fatta questa doverosa premessa, uno dei motivi che mi hanno portato a partecipare alla creazione di un Comitato Cittadino è l’assoluta disinformazione in merito alla Fusione; è successo infatti che al mio primo incontro pubblico, organizzato dal sindaco per discutere sulla fusione, ho fatto alcune domande semplici alle quali non ho avuto alcuna risposta; come leggerete poi ho dovuto cercarmele da solo. Le domande poste in quell’incontro furono: “C’è una riunione sulla fusione e nessuno di Voi ha portato una copia del progetto da leggere?” E poi ancora: “Chi ha redatto questo progetto?” Ma soprattutto: “Perché non è firmato?”. Queste stesse domande le feci all’incontro successivo al Centro Anziani di Vergobbio, 30-40 persone presenti, nessuna risposta in merito e neppure una copia del progetto da visionare. Il sindaco non rispondendo a queste semplici domande, inevitabilmente e di fatto, ha contribuito alla nascita del comitato!