29 arresti tra i dipendenti delle Poste nel reggino

 

furto e all'illecita appropriazione di titoli, buoni fruttiferi, libretti postali e liquidità su conti correnti (ANSA), sarebbero i reati contestati ai due presunti gruppi criminali

che sono sotto osservazione dal 2014 dalla Procura di Reggio Calabria.

Vagliate migliaia di operazioni per stabilire come siano potuti sfuggire ai legittimi proprietari i soldi dai conti correnti, libretti e buoni fruttiferi.

Il fatto che sembrerebbe siano coinvolti anche un paio di ex direttori degli uffici postali della jonica potrebbe essere la chiave che ha permesso di “sviare” i soldi dai legittimi proprietari. Si parla pure di riciclaggio tramite dipendenti postali.

Notizie in evidenza