SARONNO. FESTA DELLE ASSOCIAZIONI: LA BELLE ÉPOQUE

0
594
MODA 900

 FESTA DELLE ASSOCIAZIONI: LA BELLE ÉPOQUE ARRIVA A SARONNO

5 Maggio 2017 Alessandra Meola

Taffettà fruscianti, ghette e mantelle a ruota: per un giorno ritorna la Belle époque a Saronno.

Domenica 7 Maggio si celebra , infatti , la festa delle Associazioni e in occasione del suo ventesimo compleanno, il tema, ambientato ai Primi del Novecento, sarà ” il gran ballo a Saronno…come una volta” .

 

Un momento molto atteso dalla cittadinanza, come ha spiegato Martedì 2Maggio nella sala municipale,  l’assessore alla Cultura, Lucia Castelli, coadiuvata da Fabio Bigatti, coordinatore del calendario degli appuntamenti previsti nella festa.

 

L’evento , patrocinato da Comune e Regione, farà il suo nobile ingresso alle 10, quando una locomotiva a vapore arriverà in stazione e un corteo di un centinaio di figuranti si riverserà nelle strade cittadine.

 

Cappelli a falde larghe e cilindri punteggeranno la sfilata, mentre qualcuno farà bella mostra di sé , magari con addosso una “rendigote”( dal francese = cappotto) , il celebre soprabito da passeggio, lungo fino alle ginocchia, adottato prima in Inghilterra per la caccia e l’equitazione, e poi promosso a costume di moda, in tutta l’Europa continentale, dal secolo XVIII.

                                                               Rendigote primi Novecento

Rendigote primi Novecento

La lunga teoria di comparse , percorrendo le diramazioni da via Pietro Micca, Corso Italia, e via Mazzini, sfocerà in piazza Libertà, fulcro della kermesse, dove ad attenderla ci sarà un vero e proprio set fotografico, allestito dal gruppo Fotoamatori, che immortalerà ciascun personaggio in uno scatto d’autore.

I 40 migliori vestiti scelti potranno unirsi alla trasferta dei membri della ” rievocazione storica a Saronno”, che si terrà fuori Regione.

 

Dopo una breve sosta rifocillante, alle 14.30 la macchina dello spettacolo si metterà di nuovo in moto con il “Ballo degli intriganti” a Villa Gianetti , allestito dagli Scout.

 Al suo termine  i figuranti partiranno ancora  alla volta di Piazza Libertà, percorrendo le strade del centro, da via Roma , via Portici e via San Cristoforo.

 

Qui alle 16 avrà luogo l’evento più atteso: 23 coppie si sfideranno a passo di valzer, giudicate da maestri di ballo ed esperti di sartoria.  A far da corona al momento sarà la curiosità degli astanti e la professionalità di chi ha intessuto tutto questo a godimento del pubblico.

 

Alle 17.30 ,poi, spazio al folklore della Valsassina e al Coro Alpe, e sempre all’insegna del movimento, in forma  collaterale all’anima della festa,  si potrà assistere alle 11 e poi ancora alle 16, alle perfomances del Minimal Circus, imbastito da un gruppo di ragazzi dell’Ipsia di Parma, che si esibiranno in attività circensi.

 

A suggellare l’evento non mancheranno le auto storiche dei Vigili del Fuoco di Varese e il Mercato contadino in via Roma.

 

Ben oltre cento stand costelleranno questo momento, per poter offrire punti di animazione , gioco e ristoro agli spettatori, e tutto ciò sarà possibile grazie al vincente connubio fra l’impegno e la passione, profusi in egual misura dalle Associazioni stesse e dalla città.

 

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here