Ticino in secca: ma la Svizzera non molla

0
148
immagine Ticino fiume in secca
il fiume in secca

Bisogna alzare il livello delle acque del Ticino

Il mese di aprile, dopo un inverno poco piovoso e ancora meno nevoso, ci ha regalato una pericolosa siccità.

Con l’arrivo dell’estate si rischiano gravissimi problemi per l’ambiente e per l’agricoltura.

Ticino e le risaie
la risaia

Nel territorio bagnato dal Ticino, tra l’Abbiatense, la Lomellina e il Pavese dove si concentra il 90% della produzione risicola nazionale la situazione rischia di diventare tragica.

Il Ticino si sta abbassa di due tre centimetri al giorno e basta guardarsi intorno al panorama lungo le sponde per accorgersi che il fenomeno sembra essere senza precedenti.

I fontanili a Robecco sul Naviglio, ossia le risorgive spontanee di cui il Parco del Ticino è ricco, sono tutti in secca, un fenomeno mai vista prima a memoria d’uomo.

La riserva idrica garantita è del 50% inferiore rispetto alla media degli anni scorsi, mentre la presenza di neve nell’arco dei bacini imbriferi dei laghi lombardi è del 70% in meno.

Lo scorso mese di marzo il Parco del Ticino ha scritto al Ministero dell’Ambiente richiedendo l’immediato ripristino del livello del lago Maggiore a un metro e cinquanta centimetri.

Ticino e le spiagge sul lago
le spiagge sul lago

È una battaglia che si trascina da anni, quella tra il parco del Ticino e le autorità elvetiche che tendono a tenere il livello delle acque basso per mantenere spiagge da dedicare al turismo contro le necessità della agricoltura italiana, specialmente nel settore risicolo, di avere quantità d’acqua abbondanti

A complicare le cose è stato il fatto che, per evitare alluvioni e allagamenti, è stata buttata via acqua preziosa anche in un periodo di siccità come questo inverno quando, in realtà, il livello di 1,50, non aumenta il rischio di allagamenti anche perché l’ultima alluvione risale al 2002 e in questo frangente questo rischio non è presente.

Con le irrigazioni dal Ticino calmierate le prospettive per l’agricoltura nei prossimi mesi sono da allarme rosso.

Somma Lombardo 18 aprile 2017

La Redazione

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here