Micotossine nella farina di riso RUS-C.

0
65

COMUNICATO STAMPA

Micotossine nella farina di riso RUS-C. Punti vendita: diversi commercianti al dettaglio e negozi di specialità esotiche in Italia. Lo segnala oggi l’Ufficio federale della sicurezza alimentare svizzero

 

Ancora un richiamo alimentare coinvolge l’Europa. La notizia arriva dall’Ufficio federale della sicurezza alimentare svizzero (USAV) che ha lanciato un’allerta alimentare per la farina di riso «Rice Flour Roasted» venduta in diversi negozi al dettaglio e di specialità esotiche della Svizzera nonché altrove in Europa e quindi anche in Italia. Nella farina di riso della marca RUS-C sono state rilevate notevoli tracce delle micotossine fumonisina, deossinivalenolo e zearalenone. Non possono essere esclusi rischi per la salute. L’articolo in questione è la confezione da 1 kg del Lotto 150905 avente data minima di conservabilità 9.2018. Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti” rilanciando l’allerta riportata dal portale del governo svizzero, raccomanda alle persone che hanno acquistato il prodotto con la data di conservabilità menzionata sopra di non consumarlo. Le aflatossine sono sostanze tossiche prodotte da muffe. L’ingerimento di tali sostanze è, tra le altre cose, un fattore di rischio per l’insorgenza del cancro al fegato. Le aflatossine non vengono distrutte con la cottura.

Lecce, 21 aprile 2017                                                                                                                              

Giovanni D’AGATA

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here