Il Numero Unico di Emergenza entra a regime. La Regione assume a tempo indeterminato il personale.

50 a Varese

0
107

“Come promesso, entro quest’anno, verranno assunti a tempo indeterminato dall’Azienda Regionale di Emergenza Urgenza (AREU) 177 lavoratori, questo vuol dire che e’ giunta a conclusione la fase sperimentale del Numero Unico di Emergenza (NUE) 112 che e’ entrato in funzione a pieno regime. Questa e’ assolutamente una bella notizia perche’ da oggi garantiremo una maggiore stabilita’ a un servizio fondamentale per la sicurezza dei cittadini e per il sistema socio sanitario lombardo”.

Lo ha detto l’Assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera

commentando l’approvazione in Giunta della delibera “Determinazione in ordine al servizio “Numero Unico di Emergenza europeo 112” di Regione Lombardia, assunzioni a tempo indeterminato presso Azienda Regionale Emergenza Urgenza (AREU) in attuazione della dgr n. x/5954 del 05.12.2016 “Determinazioni in ordine alla gestione del servizio sociosanitario per l’esercizio 2017″ e conseguente aggiornamento del fabbisogno di AREU”.

“Le tre Centrali Uniche di Risposta (CUR) del NUE 112 – ha detto l’assessore al Welfare –sono una realta’ che funziona a pieno regime e offre un servizio straordinario per la sicurezza dei lombardi; si tratta infatti del primo punto d’accesso del cittadino ai servizi d’emergenza e garantisce un’efficace modalita’ di gestione della chiamata di emergenza. La Centrale Unica rappresenta un progetto importante che ha trovato la sua piena e completa realizzazione con l’avvio in Regione Lombardia dei tre siti di Brescia, Milano e Varese. Da qui la necessita’ di determinare il consolidamento del servizio”.

Ad oggi, il Servizio Nue 112 viene erogato su tutto il territorio regionale grazie all’impegno di 170 unita’ di personale: 142 operatori tecnici; 18 unita’ di personale delle Aziende sanitarie pubbliche, in distacco funzionale; 10 unita’, di diverso profilo professionale, destinato alla sede centrale di Areu.

“Con la delibera di oggi – ha sottolineato l’Assessore – approviamo il fabbisogno di personale di AREU incrementato di 7 unita’ e autorizziamo l’assunzione a tempo indeterminato di 177 unita’ di personale di cui 11 da destinare alla sede centrale e 166 da destinare alle tre Centrali Uniche di Risposta. Per quella varese – la prima ad entrare in funzione in via sperimentale nell’ormai lontano 2010 – i posti in pianta organica sono una cinquantina attualmente tutti coperti. Si tratta di personale necessario e indispensabile affinche’ il NUE 112, servizio pubblico essenziale, svolga correttamente la propria funzione”.

“A breve – ha concluso – verranno avviate le procedure di assunzione dei 177 lavoratori attraverso la pubblicazione di un bando pubblico che valorizzera’ l’operativita’ e l’esperienza maturata in AREU al fine di non disperdere il know how fino ad oggi acquisito dal personale, che ha richiesto un considerevole impegno di risorse anche economiche”.

Il Servizio gestisce ogni giorno circa 15.000 chiamate, ha un tempo medio di risposta inferiore ai 5 secondi e filtra il 55% delle chiamate. La verifica quotidiana delle performances raggiunte e il costante monitoraggio dell’operativita’ ha permesso di ottenere nel 2015 la Certificazione di Qualita’ ISO 9001 2008, confermata anche nel 2016.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here