LA MONTAGNA DEL PIEMONTE ALLA BIENNALE DI VENEZIA

LA MONTAGNA DEL PIEMONTE ALLA BIENNALE DI VENEZIA NEL PADIGLIONE ITALIA DEDICATO ALLE AREE INTERNE, TRA ARCHITETTURA E RIGENERAZIONE DELLE COMUNITA'



La montagna del Piemonte sarà protagonista a Venezia, alla Biennale dell'Architettura che si apre domani, venerdì 25 maggio. "Alpi occidentali" è l'itinerario costruito dal curatore del Padiglione Italia, denominato "Arcipelago Italia", l'architetto Mario Cucinella. E così a Venezia ci saranno Garessio, Rittana con Paraloup, Ostana e i suoi borghi, l'Abbazia di Novalesa e Borgiallo. All'inaugurazione interverranno gli architetti autori dei progetti, a partire da Dario Castellino, Daniele Regis, Antonio De Rossi, Massimo Crotti, questi utilimi tre artefici dell'Istituto di Architettura montana del Politecnico di Torino. 
"È molto importante che il Padiglione Italia sia dedicato alla montagna e alle aree interne, alla Strategia nazionale, alla rivitalizzazione dei borghi e dei territori, ai nuovi servizi, alla lotta contro lo spopolamento, alla riorganizzazione dei servizi e alle dinamiche per lo sviluppo economico. Un grande lavoro fatto da Cucinella, con Uncem. Vi abbiamo contribuito sostenendo i progetti come quelli di Ostana e Paraloup, fondamentali oggi nelle Alpi. L'Istituto di Architettura montana del Politecnico conferma l'alto grado di innovazione, la sua essenza per l'accompagnamento progettuale di opere pubbliche e private nei Comuni. Proprio come successo negli ultimi dieci anni a Ostana. Questo oggi vuol dire premi e riconoscimenti per importati progetti di architettura, scelti anche ad Arcipelago Italia. Porteremo a Venezia Sindaci, Amministratori, professionisti nei prossimi mesi. Organizzeremo approfondimenti e seminari. Oggi possiamo festeggiare l'inaugurazione con gli amici architetti che con noi saranno presenti". Per info, http://www.arcipelagoitalia.it/it/1-Alpi-Occidentali