Lodi, nessun protocollo pro-Islam

Precisazione della Associazione Medici di origine Straniera in Italia.

Sanità Foad Aodi(Amsi);ringraziamo l'ospedale di Lodi per aver chiarito che non esiste nessun protocollo pro-islam .noi ribadiamo il rispetto per la legge italiana rispettando le diversità.

Così il Fondatore dell'associazione medici di origine straniera in Italia (Amsi) e delle comunità del mondo arabo in italia (Co-mai) dichiara riguardo la polemica sull'ospedale di Lodi e di un eventuale protocollo pro-islam e un ospedale per le musulmane.
Noi ribadiamo che chi vive in Italia deve rispettare la legge italiana con  suoi diritti e doveri e il rispetto delle diversità culturali e religiose senza pretendere mai legge fatte a persona o la cura fai da te ,continua Aodi rivolgendosi al mondo politico e comunicativo, più responsabilità e rispetto per tutti che ormai la campagna elettorale è finita e stiamo assistendo alle sue conseguenze. Lodi,Firenze ecc
La precisazione è importante, si tratta di Amsi e Co-Mai, associazioni di prestigio; Amsi parla dei suoi obiettivi:

"La tutela dei soci iscritti, aiutandoli nell’ inserimento in campo lavorativo, nonché di collaborare con enti ed istituti pubblici e privati, italiani e stranieri, per lo sviluppo della scienza medica e della salute dei cittadini stranieri ed italiani."

E' l'Islam moderato come direbbe qualcuno, coloro che desiderano integrarsi e sono rispettosi delle leggi e dei costumi italiani.
Fatte queste premesse si capisce l'obiettivo  e la serenità di giudizio nel toccare periodicamente temi sensibili visto il clima generale non certo favorevole all'Islam a causa di coloro che fanno atti contrari a qualsiasi credo politico e religioso ma che anzi usano e abusano del credo religioso per mascherare atteggiamenti e condotte violente che non hanno nulla a che fare con nessuna religione.
Chi frequenta scuole, posti di lavoro e tutto quanto noi abbiamo e di cui disponiamo ha diritto di usufruirne se paga per i servizi annessi e connessi, tranne alcune categorie che sono tutelate dalle legge per trattati internazionali.

Notizie in evidenza