Il 14 settembre 1743 morì Lancret, maestro rococò

Il 14 settembre 1743 morì Lancret, maestro rococò Il 14 settembre 1743 morì a Parigi il pittore rococò Nicolas Lancret. Ammiratore di Antoine Watteau, fu allievo di Pierre Dulin e quindi di uno dei migliori allievi di Watteau: Claude Gillot. Lancret fu l’artista delle tradizioni popolari: danze, fiere, sagre e feste. Relegato dalla critica all’ombra di Watteu per troppo tempo, nonostante avesse lavorato con grande onore a Versailles per il re Luigi XV, gli attribuiamo oggi maggior valore per ...

Il 14 settembre 1743 morì Lancret, maestro rococò Il 14 settembre 1743 morì a Parigi il pittore rococò Nicolas Lancret. Ammiratore di Antoine Watteau, fu allievo di Pierre Dulin e quindi di uno dei migliori allievi di Watteau: Claude Gillot. Lancret fu l’artista delle tradizioni popolari: danze, fiere, sagre e feste. Relegato dalla critica all’ombra di Watteu per troppo tempo, nonostante avesse lavorato con grande onore a Versailles per il re Luigi XV, gli attribuiamo oggi maggior valore per la sua maestria nel rappresentare le delicate armonie che l’arte trae dalla natura, le luci rarefatte, le eleganze teatrali e le invenzioni deliziose della sua pittura, che anticipò Thomas Gainsborough e Jean-Honoré Fragonard. Roberto Malini Cultura e Diritti Civili Varese Press Nelle foto, opere di Nicolas Lancret