UE che vuole i formaggi senza latte

Europa strana, Europa in mano a multinazionali che che loro si che tutelano i loro interessi, noi invece non siamo capaci di fare gruppo e lobby quando serve. Non solo ci spiegano in Europa che i formaggi si fanno senza latte, ma viene pure stigmatizzato il comportamento di un parlamentare italiano che voleva aiutare le aziende italiane, cosa che non si può fare, non si deve fare. Risultato, ci chiedono di abrogare la legge 

LA LETTERA DELLA C...

Europa strana, Europa in mano a multinazionali che che loro si che tutelano i loro interessi, noi invece non siamo capaci di fare gruppo e lobby quando serve. Non solo ci spiegano in Europa che i formaggi si fanno senza latte, ma viene pure stigmatizzato il comportamento di un parlamentare italiano che voleva aiutare le aziende italiane, cosa che non si può fare, non si deve fare. Risultato, ci chiedono di abrogare la legge  LA LETTERA DELLA COMMISSIONE EUROPEA Come riporta il Corriere della Sera il 28 maggio la Commissione Europea ha inviato una diffida all’Italia che è invitata a “correggere” la legge n. 138 dell’11 aprile 1974 recante “ nuove norme concernenti il divieto di ricostituzione del latte in polvere per l’alimentazione umana” che sancisce il divieto di utilizzo e di detenzione di latte in polvere e latte ricostituito al fine della produzione di prodotti caseari.
È vietato detenere, vendere, porre in vendita o mettere altrimenti in commercio o cedere a qualsiasi titolo o utilizzare: a) latte fresco destinato al consumo alimentare diretto o alla preparazione di prodotti caseari al quale sia stato aggiunto latte in polvere o altri latti conservati con qualunque trattamento chimico o comunque concentrati; b) latte liquido destinato al consumo alimentare diretto o alla preparazione di prodotti caseari ottenuto, anche parzialmente, con latte in polvere o con altri latti conservati con qualunque trattamento chimico o comunque concentrati; c) prodotti caseari preparati con i prodotti di cui alle lettere a) e b) o derivati comunque da latte in polvere; d) bevande ottenute con miscelazione dei prodotti di cui alle lettere a) e b) con altre sostanze, in qualsiasi proporzione. Attualmente l’Italia produce circa 11 milioni di litri di latte e ne importa 9, dobbiamo continuare così? Vogliono l'Italia permanentemente in crisi così da continuare a spingerci nell'abisso e poi offrirci aiuti a tassi alti per foraggiare le loro banche? I PRODOTTI SPACCIATI PER ITALIANI VANNO BENE INVECE. Lottatoreunico Varese Press