Renziland secondo Barbara Saltamartini

  'A ''Renziland'' puo' accadere di tutto anche che il Ministro Boschi si metta a dichiarare, un giorno si e l'altro pure, che gli italiani sono contenti e che se si andasse ora alle urne il PD prenderebbe il 40% dei voti. Ci spiace farle notare che e' cosi' distante dalla realta' da aver dimenticato che, nelle passate tornate elettorali, nella sua Arezzo ha vinto il centrodestra. Ormai non solo il premier Renzi ma anche il suo cerchio magico hanno palesemente perso il senso della realta...

  'A ''Renziland'' puo' accadere di tutto anche che il Ministro Boschi si metta a dichiarare, un giorno si e l'altro pure, che gli italiani sono contenti e che se si andasse ora alle urne il PD prenderebbe il 40% dei voti. Ci spiace farle notare che e' cosi' distante dalla realta' da aver dimenticato che, nelle passate tornate elettorali, nella sua Arezzo ha vinto il centrodestra. Ormai non solo il premier Renzi ma anche il suo cerchio magico hanno palesemente perso il senso della realta'. Mi domando ancora una volta chi siano le persone che incontrano per avere queste certezze, per affermare che tutto va bene, che il Premier e' il migliore di tutti e che questo Governo stia facendo bene''. Lo scrive in una nota Barbara Saltamartini, deputato della Lega Nord. ''Ma Maria Elena Boschi ha mai incontrato gli esodati, le famiglie monoreddito con figli escluse dal bonus degli 80 euro, i pensionati truffati dalla Fornero a cui il buon Renzi finge di restituire cio' che e' loro dovuto, le 10.600 attivita' che nei primi 6 mesi del 2015 hanno chiuso a causa della crisi e dell'impossibilita di avere credito dalle banche, le uniche difese e sostenute da questo Governo? Evidentemente - prosegue -, guardando alle sue deliranti affermazioni di autocelebrazione, dobbiamo ritenere che non abbia avuto questa opportunita'. Forse nel fantastico mondo di ''Renziland'' questi problemi non ci sono, ma in Italia si e il Governo, invece di gongolarsi sull'alloro, si metta al lavoro per risolvere i problemi veri dei cittadini altrimenti lasci di nuovo al popolo la liberta' di scegliere un nuovo Esecutivo''.