I rappresentanti 5 STELLE in video

2015 05 03 Massimo De Rosa e Mirko Busto www.youtube.com Slogan: "trasparenza,onestà e partecipazione,le nostre liste sono di ragazzi incensurati",queste le parole dell'On.De Rosa, lo chiamiamo onorevole ma il termine non è giusto, visto che loro non lo utilizzano per differenziarsi dal resto del mondo politico. Mirko Busto è in commissione ambiente: " possiamo fare cosa possono fare dei cittadini comuni nelle istituzioni". Parlano di trasparenza negli appalti, di comunità locali che offrano ...

2015 05 03 Massimo De Rosa e Mirko Busto www.youtube.com Slogan: "trasparenza,onestà e partecipazione,le nostre liste sono di ragazzi incensurati",queste le parole dell'On.De Rosa, lo chiamiamo onorevole ma il termine non è giusto, visto che loro non lo utilizzano per differenziarsi dal resto del mondo politico. Mirko Busto è in commissione ambiente: " possiamo fare cosa possono fare dei cittadini comuni nelle istituzioni". Parlano di trasparenza negli appalti, di comunità locali che offrano soluzioni, tutte cose di buon senso. https://www.youtube.com/watch?v=GLsbRKFUJ-k 2015 05 03 paolamacchisomma www.youtube.com https://www.youtube.com/watch?v=GLsbRKFUJ-k 2015 05 03 paolamacchisomma www.youtube.com Paola Macchi, consigliere regionale del Movimento 5 Stelle è un bel personaggio, che ha avuto la forza e il coraggio di fare. Nella sanità, denuncia il proposito che nella sanità regionale lombardo si propongano cose già decise dall'alto dando così poco tempo alle opposizioni di poter apportare modifiche. " Hanno tenuto come testo di riferimento solo quello deciso dalla giunta". Su Gallarate parla dell'esposto ( su sollecitazione mia e di Sbardella )contro l'ospedale per l'appalto non regolamentare (voleva dire regolare n.d.r.) sulla manutenzione degli strumenti diagnostici e questo esposto ha avuto un seguito e tutto è in mano alla Procura e alla Guardia di Finanza", la questione delle cartelle cliniche dell'ospedale di Somma non vigilate, il concorso degli infermieri che il direttore si rifiuta di rifarlo. Non è possibile gestire così la sanità...