Eredità al cane per un milione

Pasquale – ha dichiarato l'amico esecutore - era legatissimo a Tor, cane non di razza. Tanto per precisare in Italia, a differenza che in altri Paesi, non è possibile nominare erede direttamente un animale, però tramite l’istituto giuridico del legato testamentario si può far sì che un soggetto, appunto l’esecutore testamentario, vigili affinché il patrimonio sia asservito alle esigenze del cane. Svolgerò questo ruolo con tanto affetto”.

 

Un appartamento a Milano e di uno ad Avellino, oltre a liquidità di due conti correnti uno postale ed uno bancario presso la Bnl, per un valore di un milione di euro.

Altro che vita da cani…

Notizie in evidenza