Dramma per una famiglia a Pisa, cade e muore il figlio di due mesi


Il padre medico quarantenne in servizio all’Ospedale di Empoli stava cullando nella giornata di riposo il piccolo di 2 mesi mentre il fratellino gemello già dormiva in culla, quando all’improvviso gli sfugge dalle braccia e cade battendo la testa.

Purtroppo il trauma è stato forte ed il papà pur avendo constatato che non presentava lesioni esterne ha pensato bene di portarlo immediatamente al pronto soccorso dell’ospedale di Pisa.

Il piccolo ricoverato immediatamente al reparto di neonatologia in osservazione ha iniziato ad aggravarsi e nel giro di poche ore purtroppo è deceduto.

La polizia ha immediatamente aperto le indagini a seguito dell’intervento della locale Procura della Repubblica che ha acquisito la cartella clinica, da prime evidenze sembra che la versione data dal genitore sconvolto per l’accaduto presenti riscontri verosimili, ovviamente le indagini devono fare il loro corso.

La vicenda toccante richiama alla mente un tristissimo episodio simile accaduto proprio dieci anni fa a Vedano Olona dove un infante di sei mesi pure lui gemello ha avuto la medesima sorte del piccolo di Pisa cadendo dalle braccia del padre.

Di fronte a disgrazie simili spesso ci si chiede quali siano le cause, stanchezza, incuria o forse ed è la motivazione più probabile solo la tragica fatalità.