INCIDENTE SULLA FERROVIA MILANO LECCO: Onlit, ignorato Abc ferroviario su emergenze

replica di TRENORD alle parole di Balotta

LA LUNGA BATTAGLIA DI BALOTTA PER LA SICUREZZA NELLE FERROVIE

Stamattina una persona è finita sotto il treno per cause ancora da accertare. Dalle ore 5.40 di questa mattina  fra Monza e Arcore (linea Milano - Lecco)  il traffico  è stato sospeso. Lo aveva comunicato Rfi (gruppo FS) spiegando che è in corso la riprogrammazione del servizio ferroviario. Sul posto è giunta l'Autorità giudiziaria per i rilievi di rito. Questa volta un incidente ferroviario non derivante da responsabilità del vettore Trenord e neppure della rete ferroviaria gestita da RFI. La circolazione dei treni sulla linea ne è stata sconvolta. Prima interrotta sui due binari e poi solo su uno.” L’emergenza non è stata gestita secondo il protocollo che vedrebbe la necessità di offrire anche se parzialmente un servizio minimo a tutti i passeggeri in attesa su tutte le stazioni della linea e non privilegiarne solo alcuni. I manager di Trenord debbono "ripassare l'Abc ferroviario" dopo i disagi creati dall'investimento mortale avvenuto questa mattina tra Monza e Arcore, che ha bloccato dalle 6.30 le linee ferroviarie Milano-Lecco e Milano-Bergamo via Carnate, con cancellazioni e ritardi 'fino a 120 minuti' come annunciato dalla stessa Trenord. Lo sostiene il presidente dell'Onlit (Osservatorio sui trasporti) Dario Balotta. "Quando dalle 8 alle 9 sulla linea dell’investimento uno dei due binari è stato riattivato - spiega Balotta - ben tre diretti provenienti da Lecco e diretti a Milano non hanno fatto alcuna fermata nelle stazioni di Lecco Maggianico, Airuno, Olgiate, Carnate-Usmate e Arcore, lasciando a piedi migliaia di pendolari che potevano essere riprotetti senza aspettare la completa riattivazione della linea avvenuta due ore più tardi". ß"In casi di emergenza come quello di stamane - aggiunge - dove saltano tutte le gerarchie dei treni programmati, si dovrebbe prestare servizio in ogni stazione, al fine di ridurre al massimo i disagi per tutti i pendolari". "Ancora una volta - è la conclusione del presidente dell'Onlit - i manager ferroviari lombardi dimostrano di non conoscere l’Abc ferroviario".

Replica di Trenord


In merito alle affermazioni di Onlit, ovvero Dario Balotta, che interviene su un tema di cui non è a conoscenza, si precisa che in seguito a un tragico evento, Trenord ha messo in atto tutti i provvedimenti possibili per garantire il servizio ai viaggiatori nel rispetto delle normative della circolazione ferroviaria e delle disposizioni dell’Autorità giudiziaria intervenuta sul posto per i rilievi del caso. I treni regionali provenienti da Lecco non hanno potuto avere la prescrizione di fermate straordinarie perché in quelle ordinarie avrebbero raggiunto il massimo carico. 


Tags: trenord

Notizie in evidenza