Somma,il bilancio secondo Lo Curcio

Mi ero ripromesso di non scrivere nulla in seguito all'approvazione del Bilancio Preventivo 2016/18 e degli allegati inerenti ( compreso il piano opere pubbliche), ma poichè, sia sui social, che sui giornali, impazzano le prese di posizione ed i distinguo, a questo punto dico anch'io la mia. La discussione del Bilancio Preventivo è sicuramente il momento più importante per una maggioranza, perchè è questa l'occasione per declinare ed enunciare gli obiettivi più significativi del proprio manda...

Mi ero ripromesso di non scrivere nulla in seguito all'approvazione del Bilancio Preventivo 2016/18 e degli allegati inerenti ( compreso il piano opere pubbliche), ma poichè, sia sui social, che sui giornali, impazzano le prese di posizione ed i distinguo, a questo punto dico anch'io la mia. La discussione del Bilancio Preventivo è sicuramente il momento più importante per una maggioranza, perchè è questa l'occasione per declinare ed enunciare gli obiettivi più significativi del proprio mandato, ovviamente estrapolati da quel programma elettorale che ha contribuito a far vincere le elezioni. Ma questa non è l'occasione che evidenzia l'operato della sola maggioranza, bensì anche della opposizione che ha l'opportunità di presentare, in alternativa, attraverso gli emendamenti, le proprie proposte che certamente erano contenute nel loro programma elettorale. Se così non fosse vorrebbe dire che il programma dell'opposizione, dopo le elezioni, viene buttato nel cestino e l'azione di contrasto alla maggioranza viene fatta in maniera episodica e scoordinata. Ed infatti, a voler essere buoni nel giudicare, l'opposizione ha contrastato la proposta di bilancio della maggioranza con emendamenti a dir poco ininfluenti politicamente se non quasi completamente inammisibili dal punto di vista tecnico e contabile. Infatti su dodici emendamenti, solo uno è risultato ammissibile. Per chi non è addentro ai procedimenti amministrativi, si sappia che gli undici emendamenti non ammessi, potevano essere rimodulati e ripresentati. Ebbene di questi rimanenti undici ne sono stati ripresentati solo quattro. Ciò dimostra che dei rimanenti sette importava poco al momento della presentazione e nulla quando si poteva rimodularli e ripresentarli. Ma la cosa che fa più " sorridere " è che dei quattro emendamenti ripresentati uno solo è stato accettato e, per la seconda volta, gli altri tre non sono stati ammessi alla discussione, in Consiglio. Cosa vuol dire tutto ciò? - Non oso pensare che parte dell'opposizione non sappia come si presentano emendamenti !! Ne come si faccia per rimodularli e ripresentarli !! Inoltre penso che anche l'opposizione abbia il dovere, di fronte ai propri elettori, di presentare proposte, in fase di stesura di bilancio, inerenti il proprio programma elettorale. A tal proposito mi sarei aspettato in modo più coerente che il centrodestra ponesse in discussione un emendamento che riguardasse il famoso "Mossolani", cavallo di battaglia della loro campagna elettorale, piuttosto che andare ad inventarsi il pedaggio del parcheggio della stazione, pedaggio che, tra l'altro, sarebbe gravato soprattutto su studenti e lavoratori sommesi. Gerardo Locurcio