Somma, i profughi ieri hanno bloccato via Briante

Iera sera verso le 18 circa c'è stata l'ennesima protesta degli "ospiti" in via Briante che hanno occupato la strada provocando l'intervento della Polizia Locale e dei Carabinieri. Le loro proteste e lamentele già avvenute in passato continuano a turbare i sommesi che certamente non sono tranquilli  per queste manifestazioni non autorizzate. Il punto è anche questo, si sono lamentati per la mancanza della tv, di internet ed ora sembra per il trasferimento di alcuni di loro. Se un sindaca...

Iera sera verso le 18 circa c'è stata l'ennesima protesta degli "ospiti" in via Briante che hanno occupato la strada provocando l'intervento della Polizia Locale e dei Carabinieri. Le loro proteste e lamentele già avvenute in passato continuano a turbare i sommesi che certamente non sono tranquilli  per queste manifestazioni non autorizzate. Il punto è anche questo, si sono lamentati per la mancanza della tv, di internet ed ora sembra per il trasferimento di alcuni di loro. Se un sindacato, un partito o una associazione vuole organizzare un evento qualsiasi deve chiedere autorizzazioni e pagare l'occupazione del suolo pubblico, loro invece mettono in subbuglio una via e va bene così? Risulta che siano già stati ricevuti e ascoltati uno per uno dal sindaco e da qualche assessore, ora dovrebbero stare tranquilli. Le loro richieste si conoscono ma devono pazientare, rispettare le leggi e ringraziare per l'accoglienza, se insistono in questi atteggiamenti crescerà l'insofferenza e la paura, quando si va in casa d'altri si bussa, si saluta e si attende l'apertura della porta.. Giuseppe Criseo Varese Press