Patteggia 2 anni l’albanese che aveva rapinato il gelataio a Somma

Patteggia 2 anni l’albanese . Il 17 agosto era entrato in una gelateria-tabaccheria di il” Peccato di Gola”, per comprare le sigarette poi aveva aggredito a coltellate il titolare. [caption id="attachment_20535" align="alignleft" width="300"] droga-foto di repertorio[/caption] Mentre il tabaccaio era girato per prendere il pacchetto di sigarette dallo scaffale, il malintenzionato aveva tentato di prendere il denaro contenuto nel cassetto, ma il 60 enne titolare, acc...

Patteggia 2 anni l’albanese . Il 17 agosto era entrato in una gelateria-tabaccheria di il” Peccato di Gola”, per comprare le sigarette poi aveva aggredito a coltellate il titolare. [caption id="attachment_20535" align="alignleft" width="300"] droga-foto di repertorio[/caption] Mentre il tabaccaio era girato per prendere il pacchetto di sigarette dallo scaffale, il malintenzionato aveva tentato di prendere il denaro contenuto nel cassetto, ma il 60 enne titolare, accortosi, aveva reagito e l’albanese, probabilmente sotto l’effetto di stupefacenti, lo aveva ferito con un coltellino. Le ferite non sono state particolarmente gravi, ma l’albanese eccitato aveva colpito molte volte causando un copioso sanguinamento della vittima. Le grida del tabaccaio-gelataio avevano attirato l’attenzione e il vicino di negozio, fioraio, aveva cercato di aiutare la vittima e alcuni passanti avevano allertato i carabinieri della stazione di Somma, che si trova nelle vicinanze di via Pastrengo i quali avevano bloccato l’uomo con ancora in tasca il frutto della rapina. Ora l’albanese ha patteggiato davanti al GUP Nicoletta Guerrero una condanna a due anni.