SEA/Malpensa, Verbale di Accordo SEA 22 luglio 2016

_______________
Accordo 22/07/2016: comunicato ai lavoratori Nel solco del proprio Piano Industriale 2016/2020, SEA ha attivato un progetto di ristrutturazione aziendale allo scopo di rilanciare la posizione dell’Azienda nell’ambito dell’attuale competizione tra aeroporti, attirare nuovi clienti, finanziare investimenti, procedere a nuove assunzioni, continuare ad investire in formazione. Questo progetto prevede una serie di iniziative che includono una ristrutturazione azienda...

_______________

Accordo 22/07/2016: comunicato ai lavoratori

Nel solco del proprio Piano Industriale 2016/2020, SEA ha attivato un progetto di ristrutturazione aziendale allo scopo di rilanciare la posizione dell’Azienda nell’ambito dell’attuale competizione tra aeroporti, attirare nuovi clienti, finanziare investimenti, procedere a nuove assunzioni, continuare ad investire in formazione. Questo progetto prevede una serie di iniziative che includono una ristrutturazione aziendale, un incentivo all’esodo su base volontaria, una procedura di mobilità che coinvolgerà il personale che raggiunge i requisiti pensionistici, riqualificazioni del personale amministrativo, un rinnovamento generazionale, l’istituzione di un nuovo Premio di Risultato. 1) INTERVENTO SU BIGLIETTERIA E PARCHEGGI. Sea ha comunicato la decisione, unilaterale e non condivisa dal sindacato, di cessazione del servizio di Biglietteria ed esternalizzazione dei Parcheggi, con una ricollocazione del personale inizialmente identificata da SEA nel solo ambito Security per lo svolgimento dell’attività di guardia particolare giurata. FILT-CGIL  FIT-CISL  UIL-Trasporti  UGL-TA  FLAI-TS hanno contestato la decisione aziendale che comporta la cancellazione di importanti professionalità in ambito aeroportuale e la contestuale eliminazione di servizi da sempre presenti negli aeroporti. A fronte della conferma di SEA di procedere anche in assenza di accordo sindacale, le OO.SS. si sono dovute però attivate a tutela dei lavoratori con l’esclusivo intento di condizionare il processo, imponendo riqualificazioni alternative che tenessero in giusta considerazione la professionalità acquisita dai lavoratori della Biglietteria e dei Parcheggi. In questo senso l’intesa ha raggiunto l’obiettivo  di introdurre tra le opzioni di ricollocazione, oltre alla posizione di guardia particolare giurata, anche la nuova figura professionale di Addetto Front Line, nell’ambito dell’Unità Operativa del Customer Care. In ultima analisi ed esclusivamente in caso di scelta volontaria, gli addetti potranno valutare la proposta di esodo volontario a loro sottoposta dall’Azienda, che prevede l’erogazione di 35 mensilità in caso di uscita entro il 31/01/2017. Gli addetti dei Parcheggi attualmente inquadrati ai livelli 3/3A potranno anch’essi optare per la riqualificazione come Addetto Front Line, mentre tutto il resto del personale del reparto potrà accedere alla Security in qualità di  guardia particolare giurata o, alternativamente, in qualità di una nuova figura Security per la quale non è richiesta l’attività di screening o, ancora, ad una nuova assunzione presso il soggetto preposto da SEA a svolgere il servizio Parcheggi (in questo caso potrà beneficiare di un incentivo pari a 12 mensilità). In ultima analisi, anche gli addetti dei Parcheggi potranno valutare la proposta di esodo volontario identica a quella resa disponibile per le Biglietterie. 2)PERSONALE AMMINISTRATIVO. Esclusivamente su base volontaria, fino ad un massimo di 20 lavoratori, il personale amministrativo potrà fare richiesta di essere trasferito in Security. Nel caso di decisione volontaria, sono previste condizioni di tutela che tengono in considerazione il passaggio della tipologia lavorativa da amministrativo a operativo. 3)MOBILITA’. I lavoratori che incroceranno la propria finestra di accesso alla pensione entro l’arco temporale 01/01/2018 - 31/01/2023, usciranno dall’Azienda all’inizio del previsto periodo di preavviso (ad es. con finestra pensionistica il 31.12.2020 e preavviso pari a 7 mesi, ultimo giorno di lavoro 31.05.2020). Il preavviso verrà dunque retribuito, così come previsto dalle norme vigenti che includono il versamento dei contributi INPS utili al raggiungimento del requisito pensionistico. In aggiunta al pagamento dell’indennità sostitutiva del preavviso  SEA erogherà: -           8 mesi di incentivo (per un totale di incentivo pari a 15 mensilità, di cui 7 con contributi, nell’esempio di cui sopra) -          Per i lavoratori che al momento dell’uscita avessero un’età anagrafica inferiore a 62 anni, è inoltre previsto un ulteriore incentivo variabile, nel caso venga confermata la penalizzazione di 1 o 2 punti percentuali rispetto all’assegno pensionistico. Questo incentivo compensativo sarà calcolato sulla base all’aspettativa media di vita ISTAT. 4)ESODO VOLONTARIO INCENTIVATO. L’accordo quadro di Progetto prevede anche un piano di incentivazione all’esodo su base volontaria, aperto a tutti i dipendenti SEA (ad accezione di quelli coinvolti nel processo di uscita per pensionamento per i quali è applicato uno specifico piano) prioritariamente proposto al personale dei reparti colpiti dalle decisioni unilaterali di SEA (Biglietteria e Parcheggi). L’incentivo offerto dall’Azienda è il medesimo proposto al personale di Biglietteria e Parcheggi in caso di scelta di uscita da SEA. Il lavoratore interessato potrà informarsi ed eventualmente aderire attraverso gli strumenti informativi aziendali che verranno a questo scopo implementati. SEA avrà facoltà di accogliere le richieste pervenute, in relazione all’impatto derivante dall’uscita della figura professionale specifica. 5)PERSONALE DI AIRPORT HANDLING. In aggiunta alle previste riqualificazioni del personale dei reperti che SEA ha arbitrariamente deciso di sopprimere o affidare a soggetti terzi in outsourcing, l’Azienda ha espresso la necessità di procedere ad ulteriori assunzioni in Security. FILT-CGIL  FIT-CISL  UIL-Trasporti  UGL-TA  FLAI-TS  hanno posto la condizione che tali assunzioni venissero attivate anche attraverso il bacino di Airport Handling. SEA ha accolto la richiesta del Sindacato per un numero complessivo di 40 FTE, suddivisi per scalo in 23 a Malpensa e 17 a Linate, i quali dovranno sostenere il consueto iter sanitario/formativo/certificativo per finalizzare l’assunzione. I criteri di definizione delle graduatorie saranno stabiliti attraverso specifico accordo da stipulare con Airport Handling. 6)TRASFORMAZIONE A FULL-TIME PERSONALE SECURITY. Verranno accolte le richieste volontarie di trasformazione da part time a full time pervenute dal personale della Security entro la data del 30/09/2016. 5)NUOVO PREMIO DI RISULTATO. E’ stato convenuto l’impegno di costruire, a partire dalla summer 2017, in presenza di positive condizioni redditività, un nuovo premio di risultato costituito anche da risorse economiche aggiuntive da parte di SEA. 6)RINNOVAMENTO GENERAZIONALE. Viene introdotto il principio del rinnovamento generazionale all’interno di SEA, realizzato attraverso un combinato che mette in relazione le fuoriuscite dei lavoratori che raggiungeranno i requisiti per la pensione cosiddetta anticipata ed assunzioni a tempo indeterminato (pari ad un terzo del numero delle uscite) di giovani. L’accordo quadro di progetto stipulato in data 22 luglio è partito da presupposti di incondizionata contrarietà delle OO.SS. in relazione alla decisione unilaterale, assunta e sviluppata da SEA senza il coinvolgimento del Sindacato, di procedere alla chiusura di un servizio storico come quello della Biglietteria e all’esternalizzazione dei Parcheggi. Tuttavia, se FILT-CGIL  FIT-CISL  UIL-Trasporti  UGL-TA  FLAI-TS  avessero interrotto le relazioni industriali per effetto di questa iniziativa preliminare di SEA, i lavoratori di questi reparti avrebbero subito un impatto ancora più violento  non potendo accedere alle ricollocazioni rese possibili grazie alla sottoscrizione dell’intesa. Su tutti gli altri temi l’accordo quadro di progetto getta un ponte di importante progettualità che intende raccogliere la sfida della competitività tra aeroporti italiani ed europei nel attirare nuovi clienti, anche utilizzando la leva degli investimenti, con un’attenzione particolare alla trasformazione del settore, che vede un ruolo sempre più predominante dei vettori lowcost. Il percorso per raggiungere questo importante traguardo, per la prima volta prevede, insieme ad una mobilità rivolta esclusivamente ai dipendenti che agganceranno la finestra pensionistica, un contestuale ed importante piano di assunzioni che rilancia la mobilità con Airport Handling ma che apre anche ad assunzioni di giovani lavoratori, nell’ottica di un rinnovamento generazionale della Società, oltre ad anticipare l’istituzione di un nuovo premio di risultato. Infine, l’accordo mette finalmente chiarezza sul ruolo sempre più prevalente della Security, affermando la centralità in SEA di questo settore e confermandone il posizionamento all’interno del perimetro aziendale.