Cane a caccia tra i disabili nella struttura La Sequoia a Legnano

Libero e senza guinzaglio, il cane ha fatto quello che è nella sua natura e si si è divertito catturando un coniglio e un’anatra.

La vicenda risale a martedì scorso, ma la notizia è stata diffusa dopo qualche giorno, era no le otto di mattina e la sua padrona lo aveva lasciato libero così il cane ha scorrazzato seminando il panico fra le persone disabili della struttura residenziale “La Sequoia”.
Tra i sentieri e i vialetti del parco della struttura l’animale ha scovato gli animali da compagnia che rallegrano gli ospiti e, seguendo il su istinto, ha cacciato un’anatra e un coniglio uccidendoli sotto gli occhi degli operatori che, avendo sentito il trambusto e i lamenti degli animali cacciati erano intervenuti.
A quell’ora nessuno degli ospiti era ancor nel parco e quindi è stato evitato che assistessero alla cruenta scena.
Tra l’altro in quella giornata il parco era escluso al pubblico che ha accesso al parco solo nei fine settimana e il parco della struttura di via Colli Sant’Erasmo non è mai presidiato.
all’interno della struttura sono accolti associazioni di persone disabili o con fragilità e il fatto che all’interno possa avere accesso libero chiunque non è certo una garanzia di sicurezza per quelli che vi dimorano o lo frequentano per svolgere le loro attività di volontariato.

Notizie in evidenza